A proposito dell'autore

Cescot Veneto è l’ente di formazione promosso dalla Confesercenti regionale del Veneto, Associazione nazionale che rappresenta oltre 250.000 Piccole e Medie Imprese del Commercio, del Turismo e dei Servizi. Nato nel 1986, Cescot Veneto si è evoluto rapidamente grazie ad una struttura flessibile ed ad un originale spirito innovativo. Oggi conta sull’esperienza e la competenza di professionisti altamente qualificati che collaborano con l’ente stesso, allo scopo di offrire con abilità, trasparenza e massimo impegno, servizi integrati alle piccole e medie imprese e servizi alla persona. La collaborazione con numerosi partner italiani ed europei, sia pubblici che privati, consente a Cescot Veneto di mantenere un impegno significativo e costante nella realizzazione di progetti sperimentali, programmi internazionali ed iniziative finalizzate allo sviluppo delle opportunità di circolazione delle professioni e delle imprese anche nei paesi dell'Unione Europea. Infatti opera su tutto il territorio veneto ed internazionale avvalendoci di un team di oltre 500 consulenti esterni. Cescot Veneto ha ottenuto la certificazione di qualità: UNI EN ISO 9001: 2000 per la progettazione ed erogazione di corsi di formazione nell'area Commercio Turismo e servizi. E’ accreditato presso la Regione Veneto per la Formazione Continua e la Formazione Superiore.

Inserzione pubblicitaria

Il percorso formativo è finanziato dal FSE – POR 2007 – 2013 Ob. COMPETITIVITA’ REGIONALE E OCCUPAZIONE attraverso il catalogo Interregionale Alta Formazione.

Il Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione ha la finalità di stimolare l’accesso alla formazione lungo tutto l’arco della vita in un’ottica di aggiornamento costante e specializzazione delle persone al fine di aumentarne l’occupabilità e l’adattabilità. In particolare, tenuto conto della situazione economica e produttiva, con il presente avviso si intende favorire l’accesso a percorsi formativi finalizzati all’inserimento, al reinserimento lavorativo e alla permanenza nel mercato del lavoro, nonché andare incontro alla domanda di mobilità interregionale, valorizzando le scelte individuali e rispondendo alle aspettative delle persone.

Figura professionale

Il Programmatore Linux ha abilità e competenze tali da programmare e sviluppare soluzioni software sfruttando le capacità offerte da una piattaforma operativa, qual’è Linux, sia dal punto di vista dei costi, essendo una piattaforma open source, che dal punto di vista della diffusione, essendo stata inserita quale prima piattaforma di rilascio dai maggiori Vendors del settore, che dal punto di vista delle potenzialità tecniche offerte.
Si approfondiranno la filosofia e l’architettura software del sistema, verranno illustrate le tecniche di programmazione strutturata e il linguaggio di programmazione integrandolo con l’acquisizione dei tool di gestione del software.

Tale bagaglio conoscitivo potrà essere utilizzato anche per lo sviluppo di applicazioni su altre piattaforme e costituisce una solida base per l’acquisizione di altre competenze quali, ad esempio, la programmazione in ambiente di rete e con l’ausilio di database.

Il corso rivolto a disoccupati laureati (requisito minimo in ingresso – Laurea breve) prevede una durata di 200 ore e sarà così suddiviso:

  • 160 ore: formazione d’aula
  • 40 ore: stage, al fine di favorire la capacità progettuale dei partecipanti al corso.

Argomenti trattati

Progettare Linux

  • Installazione semplificata di Linux, utilizzando UBUNTU e installazione avanzata di Linux.
  • La distribuzione Debian; Filesystems e partizioni
  • Compilazione del Kernel
  • Il Bootloader – GRUB
  • Installazione dela applicazioni base (vim, IS, cp, kill, top, screen, ecc)
  • Configurazione della Linux box Debian: TPC/IP e configurazione della rete, utilizzo della shell bash, servizio ssh e login remoto, amministrare utenti e gruppi, gestire i processi.
  • Automazione e schedulazione, servizi di sistema (+ sshd + Putty howto + scp + rsync + init);
  • Backup e comandi di archiaviazione, gestione e analisi Log, gestione del Kernel (proc/proc/sys/sys modifiche run tme);
  • Il tool di configurazione webmin, l’installazione di applicazioni e gli aggiornamenti.
  • Installazione e configurazione del servizio SAMBA; lavorare in una rete Windows, utilizzo della Linux Box come Client;
  • Configurazione del server come PDC usando SAMBA;
  • Installazione e configurazione WEB Server e Data Basa Server; Teoria del protocollo http;
  • Installazione e configurazione Apache;
  • Installazione e configurazione dei moduli Php e MySql;
  • Gestione dei portali web con WordPress, Joomla e PhpBB;
  • Firewall con GNU/Linux: Teoria firewall, installazione e configurazione netfilter/iptables, tool per la sicurezza della rete (nmap, tcpdump, yersinia..)
  • Installazione e configurazione Openvpn, integrazione Openvpn e autenticazione Active Directory, Wireless;
  • Access Point con GNU/Linux;
  • Configurazione WEP/WPA, Open WRT

Per maggiori INFO clicca QUI

Requisiti dei partecipanti

  • Essere in possesso di laurea (requisito minimo – Laurea breve)
  • Dimostrare di essere disoccupati/inoccupati
  • Possedere conoscenze di computer e protocolli Internet

INFORMAZIONI

Referente: Dott.ssa Raffaella De Zuani
r.dezuani@cescotveneto.it
Tel. 049.8174602

Modalità e termini di presentazione della domanda di voucher

Con il termine voucher si fa riferimento ad un’agevolazione finanziaria erogata per l’accesso ai corsi di alta formazione specificamente indicati e disciplinati nell’apposito Catalogo interregionale on-line, disponibile ‘ sul sito internet all’indirizzo www.altaformazioneinrete.it.

Coloro che sono in possesso dei requisiti precedentemente esposti dovranno obbligatoriamente a pena di esclusione:

  • registrarsi al portale del Catalogo all’indirizzo www.altaformazioneinrete.it (ad eccezione dei soggetti che abbiano già presentato domanda nella precedente edizione 2011, i quali dovranno utilizzare le credenziali di accesso già ottenute in quell’ambito);
  • compilare online la domanda di assegnazione del voucher, a partire dal 31 luglio 2012 ed entro le ore 13:00 del giorno 21 settembre 2012;
  • stampare la domanda compilata online, firmarla, allegare fotocopia semplice di documento di identità valido del richiedente o del rappresentante legale in caso di voucher aziendali – fare pervenire la domanda stampata a mano o con raccomandata A.R. (in regola con le norme sul bollo del valore di 14,62 Euro) alla Regione Veneto recante l’indicazione del mittente e la dicitura “Catalogo Interregionale di Alta Formazione – annualità 2012” al seguente indirizzo:

    Regione del Veneto – Direzione Formazione – Fondamenta S. Lucia Cannaregio, 23 – 30121 Venezia

    entro le ore 13.00 del giorno 21 settembre 2012.

Si precisa che è OBBLIGATORIO, A PENA DI ESCLUSIONE, far pervenire alla Regione Veneto la domanda in formato cartaceo STAMPATA da file .pdf elaborato dal sistema.

I candidati dovranno autocertificare, nella domanda di assegnazione del voucher, il possesso dei requisiti di ammissibilità e assegnazione di punteggi.

Per maggiori INFO clicca QUI

La trasmissione della documentazione alla Giunta Regionale del Veneto − Direzione Formazione potrà avvenire anche per via telematica inviando una mail all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata della Regione del Veneto, protocollo.generale@pec.regione.veneto.it e specificando nell’oggetto del messaggio di posta elettronica “Catalogo Interregionale di Alta Formazione annualità 2012”e all’inizio del messaggio, l’ufficio destinatario competente per materia, nel caso specifico “Direzione Formazione”. A ciascun documento trasmesso alla Regione del Veneto, dovrà corrispondere un unico messaggio PEC di trasmissione. Ulteriori modalità e termini per l’utilizzo della stessa, predisposti dalla Direzione Affari Generali, sono disponibili nel sito web della Regione del Veneto.

Non saranno considerate ammissibili le domande non pervenute telematicamente e quelle trasmesse via email o fax.
Si ricorda che non farà fede il timbro postale di invio.

Per maggiori INFO clicca QUI

Il richiedente, singolo o azienda, sarà ritenuto responsabile della correttezza e della veridicità delle informazioni fornite ai sensi del codice penale e della legislazione in materia di autocertificazione.
Le suddette autocertificazioni saranno sottoposte a controlli; nel caso in cui emergessero elementi di non veridicità il dichiarante decadrà dal diritto all’assegnazione del voucher.

Sarà possibile presentare una sola domanda di voucher.

Per le persone non è residenti in Veneto, sarà possibile richiedere il voucher alla propria Regione di appartenenza purché quest’ultima sia presente nel catalogo interregionale.

Tempi ed esiti delle istruttorie delle richieste di voucher
22 ottobre 2012 sul sito www.altaformazioneinrete.it

Per maggiori INFO clicca QUI

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: