A proposito dell'autore

Questo è un Comunicato Stampa pubblicato tramite ICTPress, il servizio professionale di AreaNetworking.it per la pubblicazione e la diffusione dei comunicati stampa ICT. Clicca qui per approfondire.


IKS, azienda di consulenza specializzata nello sviluppo di soluzioni in ambito IT Governance e Cloud, e AppDynamics, fornitore leader di soluzioni di Application Performance Management (APM), stringono un accordo di collaborazione per la promozione di una soluzione di nuova generazione per il controllo delle prestazioni delle applicazioni, in grado di offrire in modo semplice, visibilità su architetture e applicazioni distribuite, rapida risoluzione dei problemi, agilità e adattabilità in ambienti di produzione anche ad alti volumi di carico.

Nell’attuale scenario delle aziende italiane, tipicamente l’onere di controllare le applicazioni ricade sui professionisti dell’IT Operation, che devono monitorarne e diagnosticarne tempestivamente i problemi prestazionali e allo stesso tempo occuparsi della gestione di tutte le altre entità tecnologiche. Inoltre, un cambiamento strutturale nel modo in cui le applicazioni vengono sviluppate, rilasciate e successivamente aggiornate, ha trasformato le stesse da oggetti monolitici a oggetti costituiti da componenti distribuite attraverso vari nodi e livelli, interconnessi da architetture orientate ai servizi. Questa nuova tendenza ha reso sicuramente le applicazioni più agili, ma più difficili da controllare, rischiando di creare problemi che vanno a ripercuotersi anche sulla generazione di fatturato. In questo contesto, quindi, le aziende hanno bisogno di proteggere le performance delle applicazioni, riducendo i potenziali disservizi e migliorando l’efficienza e l’efficacia dell’IT Operation, per garantire la soddisfazione dell’utente finale.

IKS ha individuato in AppDynamics la soluzione a queste necessità. AppDynamics è in grado di monitorare nel dettaglio le applicazioni business critical senza impatti sulle performance e in modo semplice, intuitivo e dinamico. Fornisce una piena visibilità sulle transazioni di business, un supporto efficace alla risoluzione dei problemi e un’ampia scalabilità applicabile a tutte le tipologie di infrastrutture, incluse quelle virtuali. La soluzione consente di contenere i tempi di identificazione e risoluzione dei problemi attraverso delle dashboard predisposte che forniscono una chiara mappatura delle componenti dell’applicazione e delle relazioni logiche tra di esse, oltre a fornire un quadro completo delle transazioni di business, comprese quelle operanti in ambienti virtuali, mettendo in evidenza le relazioni che si stabiliscono tra i servizi, e verificare l’aderenza delle performance ai livelli di servizio concordati. AppDynamics consente di comprendere anche la reale end user experience attraverso la visibilità completa nelle latenze di browser, network e server per le transazioni e, infine, soddisfa le 5 dimensioni definite da Gartner per l’APM in un’unica tecnologia, garantendo la massima capacità di monitoring con il minimo impegno a livello di gestione, grazie ad una rapida installazione nell’ambiente di Produzione del Cliente, basso TCO e accuratezza nell’individuazione e segnalazione di problemi.

IKS ha acquisito nel tempo un’esperienza significativa in ambito APM e Business Transaction Monitoring e può supportare il Cliente in tutte le fasi, dalla definizione e realizzazione completa del progetto, fino alla consulenza “ad alto valore” su criticità e ottimizzazioni di applicazioni “core business”. “Con AppDynamics possiamo offrire una soluzione e un servizio all’avanguardia in ambito APM” commenta Elena Fasolo, Responsabile della Business Unit di IT Governance in IKS. “Grazie all’individuazione e risoluzione tempestiva delle problematiche delle applicazioni, le aziende possono migliorare le capacità decisionali e la soddisfazione dell’utente finale, la cui esperienza non viene interrotta o disturbata da tempi di risposta lenti, stalli, mancanza di disponibilità e disservizi simili.”

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: