A proposito dell'autore

Da aggiornare.

Introduzione

Come in tutti i lavori il comportamento degli installatori influisce sui clienti e i capi. Le scelte che un installatore fa potrebbero fruttargli una promozione o un licenziamento. Come un qualunque impiegato l’installatore diventa un rappresentante della sua compagnia. In ogni caso un comportamento professionale dovrebbe essere sempre mantenuto. Quando si esegue un lavoro, bisogna fare caso ad alcuni punti:

• Rispettare il posto di lavoro, facendo attenzione a non provocare danni. Pulire tutto alla fine della giornata per evitare di dare fastidio a terzi.
• Vestirsi in maniera opportuna e pulita.
• Arrivare in tempo poiché essere puntuali è importante.
• Adeguare il rumore prodotto durante il lavoro al contesto dell’ambiente in cui lo si sta effettuando. Non cantare, fischiettare o ascoltare musica.
• Rispettare i clienti, gli impiegati del posto, i collaboratori ed i capi.

Sopralluogo

Il sopralluogo è una delle fasi più importanti prima di presentare un preventivo di spesa. Consente di identificare possibili problemi da evitare prima del cablaggio, cosa che non consente la sola visione delle planimetrie fornite dal cliente. Durante il sopralluogo è conveniente creare una bozza del progetto per identificare zone con possibili problemi da considerare nel preventivo di spesa:

• Esiste un controsoffitto?
• Esiste un luogo da usare come laboratorio e magazzino?
• Sono richieste ore particolari per i lavori?
• Ci sono misure di sicurezza particolari? Questo è importante in ambienti industriali
• Ci sono pilastri portanti?
• Il cliente fornirà le parti necessarie alla sostituzione per eventuali danni al controsoffitto?
• Ci sono speciali misure di lavoro da essere considerate?

Documentazione (planimetrie, schemi, tabelle)

Le planimetrie sono disegni in scala che forniscono informazioni sulle distanze necessarie per determinare la lunghezza dei cavi. Possono anche visualizzare prese elettriche e luoghi adibiti a TR, ma anche informazioni sui percorsi disponibili. Quest’ ultima informazione è ricavata dal sopralluogo. La localizzazione delle prese elettriche e la lunghezza dei cavi è una fase critica che è usata per determinare il materiale necessario per il lavoro. Molti strumenti di misura consentono di automatizzare il lavoro e minimizzare gli errori. Per localizzare prese elettriche, cavi, connettori e canalette sulle planimetrie vengono utilizzati dei simboli specifici e standard. Le planimetrie seguono un formato standardizzato e le illustrazioni sono raggruppate in categorie ed etichettate con un prefisso che identifica la categoria. Per esempio le linee telefoniche e dati hanno il prefisso T. L’operatore avrà bisogno delle seguenti illustrazioni:

• planimetria del luogo
• planimetrie dei piani
• illustrazioni T per le linee telefoniche
• illustrazioni E per le linee elettriche
• disposizione dei mobili per localizzare le prese
• illustrazioni A per scoprire le caratteristiche architettoniche ed i percorsi disponibili

Il documento contiene una leggenda che nel caso di un cablaggio dati specifica la velocità supportata (1000BASE-T). Molti documenti includono acronimi e gerghi commerciali o sistemi già installati. L’operatore deve essere in condizione di riconoscere questi termini. Infine, nel documento, devono essere indicati i requisiti del sistema ed i materiali che saranno usati, ma anche informazioni sul numero cavi, prese e connettori, nonché le specifiche per i test e le etichettature.

Ambiente di lavoro

Ogni ditta deve occuparsi delle condizioni di lavoro per venire in contro alle richieste dei sindacati per evitare l’insorgere di problemi con i rappresentanti dei lavoratori. Le ditte devono tenere conto delle regolamentazioni da applicare in accordo con i sindacati. Molti progetti potrebbero richiedere l’intervento di sindacati. I sindacati sono organizzazioni che rappresentano i lavoratori e il loro coinvolgimento è molto comune ma non limitato ad un nuovo progetto di costruzione. Alcune volte può essere incluso nel contratto e nel caso in cui il cliente indica chiaramente il loro uso, la ditta deve prenderne atto. Generalmente per il lavoro di cablaggio non è necessario un supervisore e gli installatori non possono installare canalizzazioni. Le regole da seguire in fase di cablaggio sono definite molto spesso da accordi sindacali.

Revisione del contratto e approvazione

Dopo che tutto è stato pianificato, il contratto deve essere esaminato in dettaglio per controllare che tutto sia come stabilito da entrambe le parti. Eventuali modifiche al contratto iniziale sono aggiunte tramite degli emendamenti, che sono approvati e firmati da entrambe le parti. Il contratto deve essere firmato per avere validità. Il materiale necessario non deve essere ordinato prima della firma, così come i lavori stessi non devono avere inizio. Possono essere creati dei prestampati per documenti comuni, come le richieste d’acquisto. Possono essere utili durante il sopralluogo per annotare misure, fare bozze, oppure durante gli incontri con il cliente. Qualunque cambiamento al progetto di partenza, deve avvenire per via scritta e mai verbalmente. Talvolta essi potrebbero comportare aumenti per materiale e manodopera che il cliente dovrà pagare come extra.

Pianificazione del progetto

Questa fase può cominciare prima che il contratto sia stato firmato ed è utile per farsi un’idea sulle spese da approntare per i materiali, sulle particolari misure da adottare e su una revisione finale prima della firma. Durante questa fase ci si sofferma su alcuni punti:

• Scelta di un supervisore.
• Scelta del personale in base alle singole capacità e tempi di consegna.
• Identificare i fornitori.
• Programmare la consegna dei materiali.

Fornitori

L’operatore sceglie i fornitori in base ai costi, i tempi di consegna e la qualità del servizio. Per determinare la spesa totale per i materiali bisogna porsi alcune domande:

• il presso include la spedizione?
• il fornitore ha in precedenza consegnato in tempo?
• qual è la politica per i resi?
• il fornitore può provvedere a fornire disegni ingegnerizzati in tempi brevi?
• il fornitore provvede al supporto tecnico?

Dopo che il contratto è stato firmato, si deve procedere all’ordinazione del materiale dai fornitori. Una richiesta d’ordine contiene alcune informazioni come il codice prodotto, la descrizione, la quantità, il prezzo, la data di spedizione e il luogo di consegna. Solitamente viene scelto il fornitore che offre ciò che serve al prezzo più basso, considerando anche il prezzo per la spedizione e un mantenimento di quel prezzo per un dato periodo, che di solito è di almeno 30 giorni. Il supervisore deve fare attenzione che non ci siano sostituzioni non approvate in modo da ridurre i costi.

Documentazione finale

È importante fornire al cliente una mappa che illustri il percorso dei cavi, le terminazioni, il numero delle prese e le tipologie di cavi installati. Alcuni cavi potrebbero non essere stati installati dove prestabilito a causa di ostruzioni o altri problemi incontrati nell’installazione. La mappa non è realizzata finché l’intero cablaggio non è stato terminato in tutte le sue parti, infatti, è solo durante la fase di test che la mappa viene creata. In ogni caso ogni cambiamento o lavoro aggiuntivo deve essere incluso nella mappa. All’appaltatore non è richiesto di ridisegnare le planimetrie, ma il suo compito è quello di usare le planimetrie esistenti come base su cui apportare le modifiche (percorsi dei cavi, prese). Quando l’appaltatore dichiara di aver completato il lavoro, è compito del cliente fare una checklist da consegnare all’appaltatore. In questa checklist vengono segnate per esempiole prese o i cavi non completati, i cavi non legati in modo soddisfacente ai relativi supporti o le prese non funzionanti, se sono stati rimossi i detriti prodotti durante il lavoro. Dopo che tutto quanto mostrato nella checklist è stato corretto e constatato, allora si può dire che il lavoro è stato concluso, quindi si può procedere al pagamento.

Post correlati

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: