A proposito dell'autore

Le soluzioni di storage EonStor DS di Infortrend hanno superato con successo le verifiche del Microsoft Exchange Solution Reviewed Program (ESRP – Storage v3.0), il programma progettato da Microsoft per assistere i produttori terzi nello sviluppo di soluzioni di storage conformi agli elevati standard Microsoft per l’implementazione di server di Exchange.

Le soluzioni Infortrend EonStor DS possono supportare da 1 a 20.000 caselle di posta Microsoft Exchange, raggiungendo altissimi livelli di efficienza mantenendo inalterate le prestazioni all’aumentare del numero di richieste, riducendo progressivamente la dimensione del database di Microsoft Exchange.

Come spiega Danny Ting, direttore del Information Worker Business Group, Marketing & Operations Division di Microsoft “la quantità di email all’interno delle aziende cresce a livelli mai visti prima, creando una notevole richiesta per quanto riguarda le prestazioni: da qui la necessità di avere sistemi hardware affidabili che si integrino con i Server Microsoft Exchange, ed i prodotti Infortrend soddisfano appieno i requisiti del nostro programma ESRP”

“Continuiamo a sviluppare soluzioni di storage che semplifichino la vita alle aziende, in particolare quando si tratta di ambienti con un massiccio utilizzo di sistemi di posta elettronica Microsoft. L’affidablità dei nostri prodotti e la gestione semplificata dell’intero sistema va a tutto vantaggio delle aziende, che vedono così ridurre i loro costi di gestione.” così in una nota Thomas Kao, direttore sviluppo prodotti di Infortrend.

Il ESRP- Storage v3.0 è il programma progettato da Microsoft per assistere i produttori terzi nello sviluppo di soluzioni di storage conformi agli elevati standard Microsoft per l’implementazione di server di Exchange. 2010. Per maggiori informazioni http://technet.microsoft.com/en-us/exchange/ff182054.aspx.

Per maggiori informazioni sui prodotti Infortrend EonStor DS potete visitare il sito http://infortrend.com/global/Products/Families/ESDS

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: