A proposito dell'autore

Senior Storage Engineer

- BS in Computer Science - Debian supporter - Storage Engineer - Developer - IT Evangelist

Introduzione

Assegnare un IP statico ad una scheda di rete sotto un OS GNU/Linux (in tal caso la configurazione è stata eseguita utilizzando una workstation operante con Gnu/Linux Debian Testing).

Iniziamo con il reperire le informazioni che serviranno al nostro scopo:

Acquisiamo i privilegi di root, digitando il comando “su”:

user@debian:~$ su
Parola d'ordine:

Inseriamo la password di root e otterremo:

user:/home/user#


Visualizziamo alcune informazioni sull’interfaccia di rete Ethernet:

user:/home/user# ifconfig
eth0      Link encap:Ethernet  HWaddr 00:10:a8:21:75:4d
          inet addr:192.168.1.100  Bcast:192.168.1.255  Mask:255.255.255.0
          inet6 addr: fe80::210:a7ff:fe20:984d/64 Scope:Link
          UP BROADCAST RUNNING MULTICAST  MTU:1500  Metric:1
          RX packets:488351 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
          TX packets:736199 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:0
          collisions:0 txqueuelen:1000
          RX bytes:213197935 (203.3 MiB)  TX bytes:603722278 (575.7 MiB)
          Interrupt:18 Base address:0xc800

Da questo output di shell andremo a ricavare le prime tre informazioni che ci serviranno per la configurazione del nostro file:

inet addr:192.168.1.100   <---- questa informazione costituirà la nostra riga address nel file /etc/network/interface

Mask:255.255.255.0        <---- questa informazione costituirà la nostra riga netmask nel file /etc/network/interface

Bcast:192.168.1.255       <---- questa informazione costituirà la nostra riga broadxast nel file /etc/network/interface

L’ultima informazione che ci serve sapere per poter completare il nostro file di configurazione è la linea “gateway”. Senza percorrere tortuose strade, definiamo subito questo termine come il vostro “router”. Solitamente, di default, gli indirizzi del vostro gateway saranno “192.168.0.1” oppure “192.168.1.1”. Molto spesso, inoltre, nel manuale di istruzioni (sempre da leggere, soprattutto se siete alle prima armi), questo e altri parametri vengono esplicitamente enunciati (nel caso non abbiate disponibilità cartacea del manuale, visitando il sito del produttore del vostro device troverete la documentazione necessaria). In questo caso abbiamo supposto che l’indirizzo del nostro gateway sia “192.168.1.1”.

Adesso andiamo a editare il nostro file di configurazione, eseguendo questa operazione da utente “root”, tramite l’utilizzo di un editor: (in questo caso è stato utilizzato l’editor “nano”):

#: nano /etc/network/interfaces

Editiamo il file in modo che abbia solo le seguenti linee:

# The loopback network interface
auto lo
iface lo inet loopback             

# The primary network interface
auto eth0
iface eth0 inet static
address 192.168.1.100
netmask 255.255.255.0
broadcast 192.168.1.255
gateway 192.168.1.1

NOTA: Apportiamo modifiche solo alla “primary network interface”
Andiamo ora a capire il significato dei termini che abbiamo utilizzato:

"auto"   : identifica i device che vengono portati in stato di up al boot del sistema, quando ifup viene eseguito con opzione "-a"

"iface"  : identifica le interfacce da configurare

"inet"   : indica che l'interfaccia sarà collegata con una rete IPv4

"static" : indica che l'indirizzo è impostato staticamente

Riavviamo il servizio e ricarichiamo la configurazione (da “root”):

#: /etc/init.d/networking restart

Aggiunta di server DNS

Aggiungere i DNS al file /etc/resolv.conf (operazione eseguita sempre da root):

#: nano /etc/resolv.conf

Inseriamo le seguenti righe:

nameserver X.X.X.X
nameserver X.X.X.X

Al posto di X.X.X.X inseriremo i DNS del nostro provider (altra informazione che troveremo avendo accesso al nostro router o sul sito del provider).
Per eventuali chiarimenti e approfondimenti si rimanda ai seguenti manuali:

#: man ifup
#: man /etc/network/interface

Un saluto,
Giovanni Uccio

  • gianni

    come posso cambiare Ip mettendone uno a piacimento?

  • gianni

    è possibile?

  • Gianni, un IP alla scheda di rete intendi? E’ spiegato nell’articolo: devi editare /etc/network/interfaces e specificare al suo interno l’IP desiderato.

  • Mario

    Grazie mi è stato molto utile

  • Gioia

    Salve,
    E’ possibile impostare un IP di rete di un’altra regione/città italiana?
    Grazie

  • Eriberto Lazcano

    Salve,
    gentilmente qualcuno può spiegarmi perchè quando imposto tutto seguendo perfettamente ciò scritto sopra, l’ip rimane sempre tale.
    Eppure ho salvato e riavviato.
    Grazie

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: