A proposito dell'autore

Ciao a tutti, sono Alessandro, sono nato a Palermo il 24/01/1983 e vivo a qualche chilometro dalla città. Da anni coltivo la passione per i computer e tutto quello che ci sta attorno, con un occhio di riguardo per il mondo delle reti. Nel 2000 mi avvicino al mondo di Linux e ne resto impressionato da ciò che consente di fare, nonchè alla filosofia dell’opensource. Nel Aprile 2005 ho conseguito la certificazione Cisco CCNA. Da Novembre 2006 sono membro del CUG. Ho completato il corso HP IT Essential I e II e Cisco Network Security. Ho svolto uno stage presso Jump2Future dove mi sono occupato di redigere una ralazione per la realizzazione di un cluster basato su RedHat GFS (Global File System). Lavoro per l’IBIM-CNR di Palermo dal 2002 come tecnico informatico e gestione rete. Sto cominciando ad acquisire conoscenze nel campo del VoIP con software quali Trixbox e Elastix, realizzazione e uso di macchine virtuali basate su VMWare.

Premessa

Samba prevede la possibilità di attivare una cartella “Cestino”, completamente indipendente da quella che utilizza Windows anche se ci troviamo loggati nel dominio. Infatti se l’utente cancella un file da lui creato utilizzando l’opzione “Svuota cestino”, normalmente tale file non è più reperibile nel sistema, a meno che non si usino appositi software per il recupero dati. Tali files invece risultano essere presenti nel cestino utente di Samba e quindi recuperabile. Ovviamente c’è da considerare la dimensione massima di tale cartella, specie se Samba gestisce molti utenti, e lo spazio disco. L’esempio qui riportato, mostra come attivare sotto le home degli utenti, la funzione appena discussa.

La cartella è generata direttamente da Samba non appena l’utente effettuerà l’accesso al dominio.

nano /etc/samba/smb.conf
   [homes]
    # Attiva il Cestino
       vfs object = recycle
       recycle:repository = /home/%u/.cestino
       recycle:keeptree = Yes
       recycle:touch = Yes
       recycle:versions = Yes
       recycle:maxsize = 20480
       recycle:exclude = *.tmp
       recycle:exclude_dir = /tmp
       recycle:noversions = *.doc
       recycle:directory_mode = 0770
       recycle:subdir_mode = 0700

Occorre riavviare Samba per rendere effettive le modifiche appena apportate.

/etc/init.d/samba restart

Post correlati

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: