A proposito dell'autore

Questo è un Comunicato Stampa pubblicato tramite ICTPress, il servizio professionale di AreaNetworking.it per la pubblicazione e la diffusione dei comunicati stampa ICT. Clicca qui per approfondire.


Le soluzioni di Wildix, azienda multinazionale che opera nel settore delle telecomunicazioni specializzata in prodotti Voice Over IP (VoIP) e soluzioni di Comunicazione Unificata, sono state scelte dal Comune di San Fior, in provincia di Treviso, per aggiornare il proprio sistema di comunicazione, incrementandone qualità ed efficienza. L’Ente si è avvalso del supporto di Eurogroup SpA, Business Partner di Wildix situato nel territorio trevigiano e attivo da oltre 50 anni nei settori dell’impiantistica elettrica, tecnologica, automazione e software industrale.

Il Comune di San Fior, costituito da più di 6000 abitanti, ha deciso di alleggerire il carico burocratico e avvicinarsi maggiormente alle esigenze dei cittadini. Per questo l’Amministrazione, all’inizio del 2013, ha optato per un aggiornamento radicale dei suoi sistemi di comunicazione, che ha coinvolto il Municipio, la Scuola Media, la Scuola Elementare e l’Asilo. Adesso circa 60 utenti utilizzano il nuovo sistema di Comunicazione Unificata Wildix, riuscendo a scambiare informazioni semplicemente e rapidamente e rispondendo agli utenti in modo più preciso e puntuale.

La vecchia centrale telefonica è stata sostituita con due sistemi PBX Wildix connessi tra loro grazie alla WMS Network (Wildix Management System). Questa piattaforma consente di connettere tutte le centrali Wildix in uffici o città diverse, rendendo possibile la sincronizzazione di tutti gli aggiornamenti. Un utente quindi può accedere al proprio profilo, conservando rubrica, numero di interno e tutte le impostazioni personali preesistenti, da qualunque computer connesso ad una centrale della rete.

“Le due principali esigenze del Comune – spiega Roberto Zucchetto, Responsabile Servizi Informativi di San Fior – erano, innanzitutto, la semplificazione e ottimizzazione dei centralini, che prima erano quattro, non in rete e che quindi richiedevano spostamenti fisici per la manutenzione e la risoluzione delle anomalie. Ora, con due sistemi PBX Wildix Multimedia System collegati in rete, possiamo fare gestione, manutenzione e aggiornamenti da remoto. La seconda esigenza era invece la razionalizzazione delle linee telefoniche esistenti.”

Il Comune ha riscontrato immediatamente i vantaggi dell’implementazione della soluzione di Unified Communication di Wildix. Infatti, il numero di linee fisse è stato più che dimezzato, con un risparmio di più di 3000 euro annui per i contratti telefonici. Inoltre, sono decisamente diminuiti i costi per le telefonate verso il mobile, mentre si sono azzerati quelli per le chiamate tra le sedi. L’introduzione di un sistema che integra fax, voicemail, rubrica condivisa, SMS, promemoria, app, sta davvero rivoluzionando il modo di comunicare dei collaboratori.

“Grazie al sistema Wildix, oggi, qualsiasi collaboratore del front office ha la possibilità di rispondere immediatamente al cittadino, minimizzando i tempi di attesa in linea – aggiunge Stefano Osler, CEO di Wildix -. Se fosse necessario chiedere informazioni a colleghi dislocati in altri uffici, è possibile verificare in tempo reale, direttamente sul monitor, se il collega è disponibile o meno. Di conseguenza, il collaboratore può scegliere il sistema di comunicazione unificata più adatto e trasferire la chiamata oppure fornire la risposta adeguata, soddisfacendo le esigenze del cittadino. Siamo orgogliosi di contribuire al miglioramento dell’efficienza di un ente pubblico con la nostra tecnologia e continueremo ad impegnarci su questo fronte, lavorando con il Comune di San Fior e, in generale, con la Pubblica Amministrazione. L’obiettivo è portare anche qui la tecnologia WebRTC, per comunicare in tempo reale direttamente dal browser ed elevare ulteriormente la qualità dei servizi offerti.”

Post correlati

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: