A proposito dell'autore

Questo è un Comunicato Stampa pubblicato tramite ICTPress, il servizio professionale di AreaNetworking.it per la pubblicazione e la diffusione dei comunicati stampa ICT. Clicca qui per approfondire.


Milano, 30 giugno 2010 – VMware Inc. (NYSE: VMW), leader mondiale nelle soluzioni di virtualizzazione dal desktop al data center e al cloud, e HP hanno presentato nuove soluzioni integrate per lo storage, il desktop e la connettività, capaci di supportare le imprese nel velocizzare ulteriormente le fasi di deployment, ottenendo maggiore disponibilità delle applicazioni e costi più contenuti.

Le nuove soluzioni permetteranno ai clienti di implementare la virtualizzazione all’interno del framework Converged Infrastructure e predisporre così i propri data center per la tecnologia Cloud computing.

Nuove soluzioni per le piccole e medie imprese: Appliance SAN virtuali maggiormente accessibili

Per fornire alle imprese un sistema per la virtualizzazione delle infrastrutture che garantisca accessibilità e semplicità di implementazione, HP e VMware hanno abbinato VMware vSphere Essentials Plus con HP P4000 Virtual SAN Appliance (VSA). La soluzione HP P4000 è l’unico software SAN certificato VMware Ready. Il nuovo prodotto integrato accresce la proposta VMware per l’IT “always-on” dedicata alle piccole e medie imprese aggiungendovi il servizio storage ad elevata disponibilità di HP. L’offerta fornisce funzionalità di backup e recovery complete arricchite dallo storage condiviso. Tale approccio rende più facile anche per le PMI intraprendere il cammino verso l’adozione dei servizi IT basati su Cloud.

Scalabilità, performance e disponibilità elevata

Le realtà di medie dimensioni possono ora contare su il 600% in più delle risorse storage virtualizzate, riducendo le complessità, migliorando l’utilizzo della capacità e abbattendo i costi amministrativi grazie al nuovo HP StorageWorks Enterprise Virtual Array (EVA) Cluster compatibile con VMware vSphere.(1)

I clienti otterranno in questo modo livelli maggiormente elevati di scalabilità, performance e disponibilità per erogare l’IT sotto forma di servizio. Il cluster è una soluzione integrata composta da più EVA (Enterprise Virtual Array) progettati per eliminare il problema della molteplicità di “isole” storage separate. L’EVA Cluster permette di gestire un unico insieme di risorse di capacità pari a un massimo di due petabyte (PB) e quasi 2.000 drive.

Architettura di riferimento per i desktop virtuali

Con la nuova architettura di riferimento Converged Infrastructure per VMware View, completa della nuova soluzione HP P4800 BladeSystem SAN, le aziende possono ridurre i rischi, raggiungere i risultati previsti e velocizzare il deployment in ambienti di desktop virtuali su vasta scala; si tratta di un’architettura modulare che copre le aree server, storage e networking permettendo di scalare fino a migliaia di desktop virtuali. L’architettura garantisce una produttività tre volte superiore, supporta 1.600 utenti a fronte di costi dimezzati e richiede il 60% in meno di spazio rispetto alle tradizionali implementazioni di virtualizzazione client.(2)

 

 

Semplificare e scalare la virtualizzazione delle infrastrutture

Grazie ad HP Virtual Connect e alla sua compatibilità certificata con VMware vSphere è possibile ridurre le complessità e i costi della rete, semplificare l’infrastruttura del data center e incrementare l’efficienza della virtualizzazione.

Il nuovo modulo HP Virtual Connect FlexFabric è ottimizzato per le esigenze di networking tipiche della virtualizzazione, fornisce una scalabilità in termini di macchine virtuali per blade quattro volte superiore, elimina il 95% delle apparecchiature per l’accesso di rete e taglia del 40% le spese di energia e raffreddamento con i nuovi server HP ProLiant G7.(3)

Time-to-value maggiormente rapido

HP offre soluzioni di consulenza in ambito Cloud basate sulle tecnologie HP e VMware per aiutare le imprese a sviluppare Cloud privati e a implementare funzioni di gestione, disaster recovery e business continuity, oltre che di virtualizzazione desktop a livello di infrastruttura.

“Il disaster recovery rappresenta un elemento di grande importanza per qualsiasi azienda; quando però si tratta di salvare vite umane come accade nel caso di Denver Health, questa tecnologia assume risvolti essenziali”, ha spiegato David Boone, Operations and Planning Manager di Denver Health. “Il connubio fra lo storage di HP e l’elevata disponibilità fornita dal cluster VMware ci permette di disporre di funzionalità complete per il ripristino del nostro data center. Inoltre, nel caso si verificasse un’interruzione di servizio presso uno dei due siti, l’altro resterebbe automaticamente attivo e disponibile. Siamo impazienti di implementare le nuove soluzioni per la virtualizzazione storage di HP e VMware, in quanto ci aiuteranno a fornire il miglior servizio di assistenza possibile a tutti i nostri pazienti”.

Per avere maggiori dettagli sulle modalità dell’offerta HP-VMware è possibile visitare l’indirizzo http://www.hp.com/go/vmware.

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: