Home Authors Posts by DIMITRI DELLO BUONO

DIMITRI DELLO BUONO

1 POSTS 0 COMMENTS
Dimitri Dello Buono. Classe 1967 vive a Montella all'interno di un Parco Naturale Regionale. Diplomato al liceo scientifico nel 1986 con il massimo dei voti, successivamente ha lavoravo come rivenditore di computer durante gli anni 80 e 90. Ha fondato e diretto diverse società tra cui Computer Master, Geos e Geoslab. Queste società facevano parte di vari internazionali, ma la passione è sempre stata la ricerca. Nel 2004, lasciato il mondo degli affari, si è dedicato alla ricerca. Ha iniziato come tecnico presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, creando un nuovo ambizioso laboratorio, chiamato geoSDI nato per : Creare un sistema aperto per la condivisione di dati geo spaziali. Laurea Magistrale con Lode in Sistemi Informativi Geografici presso lo IUAV l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia. MBA e Specializzazioni in vari settori. E' membro di vari tavoli istituzionali Nazionali e Internazionali. Membro del team di redazione di INSPIRE, ha contribuito a scrivere la direttiva europea INSPIRE (Insfrastructure for Spatial Data in Europe). Coordinatore del PRNM (Piano Nazionale di Ricerca Militare) INTEGRO che intende costruire un'infrastruttura militare per condividere e utilizzare le informazioni geospaziali. Membro del DGIWG (Defense Geospatial Information Working Group) delegato dallo staff della difesa italiana. Coordina le attività del Centro di Competenza per l'infrastruttura dei dati geospaziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile con la responsabilità scientifica per lo sviluppo di SITDPC, il progetto CNR / Finmeccanica / HP per condividere e utilizzare i dati geospaziali nel Sistema di Protezione Civile Nazionale. Oggi il suo gruppo di ricerca è tra i più attivi del CNR e utilizza collegamenti nazionali e internazionali per sviluppare e studiare soluzioni innovative. Coinvolti in decine di progetti sono costantemente operativi per supportare la rete nazionale di protezione civile e progetti industriali innovativi.

Comune Sicuro : Noi Siamo Sicurezza

Definire i rischi incidenti sul territorio In primo luogo bisogna definire molto bene quali sono i rischi che incidono in un territorio ed avere coscienza di tutto ciò che può accadere. Questo deve essere fatto non a ridosso di una emergenza ma con la dovuta serenità e calma in modo da avere le condizioni ideali a poter disegnare scenari e modalità di reazione. Censire le risorse disponibili Alla base di qualsiasi tipo di pianificazione c’è il censimento delle risorse disponibili. Questa attività va fatta in modo capillare e soprattutto bisogna condividere non solo le informazioni che possono risultare utili al proprio operato ma anche i dati delle informazioni che possono essere utili all’operato di altri soggetti. Spesso infatti non ci si pone il problema di dover comunicare ad altri le nostre informazioni ma si organizza l’informazione solo in funzione di quello che noi sappiamo fare. Pianificare le esigenze in funzione dei rischi Esistono vari tipi di rischi ed ognuno ha caratteristiche modalità di intervento diverse. Ognuno però è simile agli altri per metodologia e modalità di reazione della comunità. Nei Piani di Protezione Civile sono ben definite le varie fasi di Attenzione, Allerta ed Allarme e sono, tranne qualche caso, comuni a tutti i rischi. Reagire nel modo corretto alla fase di attenzione e dalla fase di allerta spesso può minimizzare i danni e minimizzare il rischio. Infatti, la pericolosità è l’importanza di un rischio dipende dal mondo con cui una comunità si sa organizzare contro di esso. Se viviamo in un’aria ad alto rischio sismico e costruiamo i nostri edifici in una modalità antisismica il rischio viene minimizzato e ridotto anche in modo da essere reso accettabile. Questo concetto vale per quasi tutti rischi ma per poter fare ciò bisogna innanzitutto conoscere il rischio, prevedere come e dove sul territorio possa provocare danni, ricercare la migliore soluzione possibile per contrastare un eventuale evento calamitoso, ma soprattutto essere sicuri di effettuare tutte le attività utili al contrasto del rischio stesso. Conoscere per sapere cosa fare Conoscere come il rischio si comporta e quali sono gli elementi di contrasto aiuta alla popolazione a modificare il proprio modo di vivere il rischio stesso. Tutto questo presuppone la realizzazione di un sistema che riesca a scambiare informazioni, a conoscere il territorio, a conoscere il rischio stesso e quindi mettere in pratica le “best practice”. Un Servizio Geo Social per tutti Ogni dato è utile, ogni informazione aiuta a conoscere il territorio, tutti possono contribuire a migliorare il flusso informativo E quindi bisogna creare un sistema che, utilizzando metodologie proprie dei social, riesce a condividere ogni singolo dato d’ogni singola informazione tra i vari soggetti interessati in modo da avere sempre un quadro quanto più aggiornato possibile della situazione e di come il territorio reagisce. La tecnologia web, Il posizionamento geografico dell’informazione, la condivisione dei dati ed un sistema multilivello dove vari soggetti con varie professionalità possono allo stesso modo interagire sono la base nel sistema che proponiamo. Infatti solo un sistema così concepito può far si che la comunità collabori e si coordini almeno sulla parte informativa.

Restiamo connessi!

4,366FansLike
2,037FollowersFollow

Ultimi contenuti

Partecipa ai webinar sul GDPR

Sei webinar gratuiti dal 17 al 21 settembre su strumenti e procedure per il trattamento dei dati personali Il tour GDPR Day, organizzato da AreaNetworking.it...
Segnalazione evento Fatturazione Elettronica Confindustria Romagna

Un evento sulla Fatturazione Elettronica promosso da VM Sistemi

21/09/2018, ore 9.30 - Sala Benelli, Confindustria Romagna (sede di Ravenna). VM Sistemi segnala l'evento organizzato da Talea Consulting che si terrà Venerdì 21 settembre...
Evento Hyperconvergence & Security

Un evento su Hyperconvergence e Security organizzato da VM Sistemi

Software Defined Data Center e ICT Security di nuova generazione, con Nutanix, Lenovo e Palo Alto Networks Mercoledì 19 settembre 2018, presso il Carpigiani Gelato Museum...