<Luca> ciao Federico <Federico> Come andiamo? <Luca> sto facendo un corsicino <Federico> su cosa? <Luca> per ottenere la qualifica di "tecnico di reti locali" <Luca> e se ti dico che è MS oriented mi viene il voltastomaco <Federico> argh <Luca> non mi...
Introduzione Assegnare un IP statico ad una scheda di rete sotto un OS GNU/Linux (in tal caso la configurazione è stata eseguita utilizzando una workstation operante con Gnu/Linux Debian Testing). Iniziamo con il reperire le informazioni che...
Autore: Enrico Betti Ricapitolando i punti visti in precedenza, (vedi “Introduzione ai protocolli di rete” ) la nostra rete è composta da macchine in grado di inviarsi dei pacchetti l’una con l’altra e di uno strato...
In questo documento andremo ad analizzare questa tecnica di subnetting immediata nella comprensione e veloce nell'attuazione grazie all'utilizzo di un semplice schema. Lo schema come potete vedere è composto da 4 righe l'utilizzo dello stesso prevede...
* Classes of IP addresses Class Possible networks Default mask Hosts Possible networks A 1.0.0.0-126.0.0.0 255.0.0.0 224 - 2 = 16777214 125 (10. private/127. loopback) B 128.X.0.0-191.x.0.0 255.255.0.0 216 - 2 = 65534 16K (172.16. private) C 192.x.x.0-223.x.x.0 255.255.255.0 28 - 2 = 254 2 millions (192.168.x private) D 224.x.x.0-239.x.x.0 255.255.255.240 - - E 240.x.x.0-255.x.x.0 255.255.255.240 - - Class Network vs Host High order bits CIDR notation First octet...
Dott. Emiliano Bruni, info/at/ebruni_dot_it Copyright © 2006 Emiliano Bruni Licenza Creative Commons Documento originale su http://www.ebruni.it/docs/la_netmask_spiegata_a_mia_figlia/part2.htm La notazione Classless Inter-Domain Routing (CIDR). Mia figlia, come tutti i bambini di questo mondo, continua a crescere. Ora fa il secondo anno...
Channel bonding, ovvero cosa possiamo fare utilizzando più schede di rete. Vi siete mai chiesti se sia possibile utilizzare in parallelo delle schede di rete? Avete mai pensato di ridondare una scheda di rete in modo...
Autori: Giuseppe Li Calsi, Bartolo Scola, Alessandro Pensato, Floriana Vaglica, Davide Puleo, Roberto Indemburgo. In fase di cablaggio un installatore ha a disposizione appropriati strumenti che agevolano le operazioni di installazione di cavi e permettono di...
L'ISO (International Standards Organization) ha creato un modello a sette livelli chiamato OSI (Open Systems Interconnection) ed diventata di fatto uno standard internazionale, nel senso che tutte le case produttrici progettano i loro prodotti inerenti...
Introduzione Tutti lo usano, ma pochi si sono mai posti domande su cosa faccia veramente, quali siano le sue potenzialità e su come riesca a compiere "il miracolo". NAT (Network Address Translation) è uno strumento ormai...
Autori: Giuseppe Li Calsi, Bartolo Scola, Alessandro Pensato, Floriana Vaglica, Davide Puleo, Roberto Indemburgo. Introduzione Esiste uno standard mondiale per tutto ciò che concerne le apparecchiature e i materiali da utilizzare per il cablaggio e per la...
Autori: Giuseppe Li Calsi, Bartolo Scola, Alessandro Pensato, Floriana Vaglica, Davide Puleo, Roberto Indemburgo. Il cablaggio strutturato è un modo ottimale per creare ed organizzare cablaggi facilmente interpretabili da installatori e amministratori di rete. Affinché una rete...
MTU è l'acronimo di Maximum Transmision Unit, tradotto letteralmente Unità Massima di Trasmissione ovvero la grandezza massima, espressa in byte, che può avere un pacchetto viaggiante in un determinato tipo di rete. Al dì...
NAS Il termine è l'acronimo di Network-Attached Storage. Il NAS è composto principalmente da un contenitore di hard-disk, organizzati secondo lo schema RAID preferito e/o predefinito, e da un sistema operativo ottimizzato per la gestione...