Softwork, il distributore di sistemi RFID, introduce nella gamma delle sue proposte il nuovo dispositivo MRU102 in banda UHF, prodotto da Feig Electronic: dimensioni compatte, performance arricchite, versatilità per un’ampia varietà di applicazioni sono i tratti distintivi del nuovo controller, disponibile anche in versione modulo per OEM.

Brescia, 1 giugno 2012

 

 

 

 

 

 

Softwork, il distributore a valore aggiunto di tecnologie RFID, annuncia l’ingresso nelle sue architetture di identificazione in radio-frequenza del nuovo UHF Mid Range Reader MRU102: operativo in banda UHF (860-960 MHz), il nuovo controller si inserisce nella linea dei dispositivi con capacità di lettura “Mid Range” (fino a 4 m) che, affiancati dai dispositivi “Vicinity, Proximity e Long Range” proposti specularmente anche in banda HF, portano ad oltre 400 i prodotti Softwork a catalogo.

Con un consumo massimo di 7 W ed output power regolabile fino a 500 mW, il dispositivo identifica tag RFID EPC Class1 Gen2 ed ISO 18000-6 ad una distanza compresa fra 40 cm e 4 m (in base alla configurazione dell’antenna) e nel pieno rispetto della normativa euroepa sulle radio emissioni (EN 302 208).

La versatilità del controller MRU102 consiste innanzitutto delle due versioni proposte: in box, dotata di interfaccia USB, Ethernet e PoE, ed in versione modulo per OEM (MRUM102), con interfacce RS232 ed USB.

Oltre all’antenna esterna Far Field, il dispositivo si contraddistingue per l’antenna integrata Near Field che consente letture/scritture da banco e di prossimità UHF di transponder induttivi; tutto ciò apre il dispositivo MRU102 a nuovi sbocchi applicativi, fra cui automazione di processo, movimentazione di oggetti (item-level-tagging) e logistica.

Quando l’applicazione richiede un’elevata distanza di lettura tra il reader e l’host che gestisce il sistema RFID e ne riceve i dati, la risposta ideale è la versione Ethernet del dispositivo (MRU102-PoE); inoltre grazie all’interfaccia Power over Ethernet (PoE), il dispositivo può essere facilmente cablato via Lan, riducendo così i costi dell’hardware per l’alimentazione esterna ed i tempi dell’installazione.

Per facilitare la sincronizzazione delle antenne ed a conferma dell’intelligenza a bordo dell’MRU102, lo switch fra l’antenna interna e quella esterna può avvenire sia tramite comandi software che in modo automatico nelle modalità di lettura dei protocolli FEIG Scan Mode (lettura continua dei tag e trasmissione dei dati dal controller all’host via seriale RS 232) e Notification Mode (lettura continua dei tag e trasmissione dei dati dal controller all’host via Ethernet).

La proposta “Made in Germany” del controller si declina anche nella versione OEM del modulo MRUM102, integrabile in soluzioni embedded (dispositivi o terminali): dotato di interfacce RS232 ed USB, il modulo gestisce fino 4 punti di rilevamento grazie all’antenna interna ed ai 3 connettori per antenne esterne.

A corredo delle architetture hardware RFID firmate Feig Electronic e per potenziarne l’implementazione, sono ora disponibili le nuove librerie, con sample software in formato sorgente, per Apple (MAC OS X) ed Android, che si aggiungono a quelle già esistenti per i sistemi operativi Windows (XP, Vista e 7), Windows CE, Linux, Microsoft .Net, Microsoft BizTalk e Java.

Foto del nuovo dispositivo RFID nel nostro Album Fotografico in Flickr

Media contact:
Paola Visentin
mkt@softwork.it
Tel.: 030 200 8149
LinkedIn connection

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: