venerdì, Maggio 7, 2021

Cybersecurity in Italia: la fotografia dell’Osservatorio del Politecnico di Milano

TWThttps://www.twt.it
TWT è una società attiva nel settore delle telecomunicazioni. Opera, dal 1995, nel mercato B2B. Forte di una costante evoluzione della propria infrastruttura, TWT si propone come interlocutore unico in grado di offrire soluzioni innovative, “chiavi in mano”, che migliorano costantemente il valore del business dei propri clienti: fibra e soluzioni dati ad alta velocità, servizi Voce, Unified Communication, Cloud, Server dedicati e virtuali e un Data Center tecnologicamente avanzato che garantisce massima scalabilità, affidabilità e sicurezza.
  • Nel 2020 sono aumentati gli attacchi per il 40% delle imprese
  • Il mercato della Cybersecurity in Italia vale 1,37 miliardi di euro
  • La diffusione dello smart working ha fatto crescere le opportunità di attacco a disposizione dei cyber criminali

Nel 2020, il repentino e massivo ricorso al lavoro da remoto, con il conseguente utilizzo di dispositivi personali, reti domestiche e piattaforme di collaborazione, ha portato a un aumento consistente delle occasioni di attacco da parte dei malintenzionati. Ecco perché è necessario per le aziende mantenere alta l’attenzione sulla cybersecurity, oggi una delle priorità di investimento nel digitale in Italia.

Cosa è emerso dalla ricerca dell’Osservatorio Cyber Security

Dai risultati della ricerca dell’Osservatorio “Cybersecurity & Data Protection” della School of Management del Politecnico di Milano è emerso che per il 40% delle grandi imprese sono aumentati gli attacchi informatici rispetto al 2019.

A causa dell’impatto economico della pandemia, le aziende italiane si sono trovate a fronteggiare l’incremento di minacce con un budget ridotto: il 19% ha diminuito gli investimenti in cybersecurity (contro il 2% del 2019) e solo il 40% li ha aumentati (era il 51% l’anno precedente).
Per oltre un’impresa su due (54%), l’emergenza è stata però un’opportunità per investire in tecnologie e aumentare la sensibilità e l’attenzione dei dipendenti sui temi della sicurezza e della protezione dei dati.

Perché una crescita del 4% del mercato cybersecurity è una buona notizia

La crisi legata al Covid19 ha rallentato la crescita del mercato della cybersecurity nel complesso, ma non l’ha fermata così come è invece accaduto ad altri settori. Nel 2020 la spesa in soluzioni di cybersecurity ha raggiunto un valore di 1,37 miliardi di euro, in crescita del 4% rispetto all’anno precedente (nel 2019 il mercato aveva segnato un +11% rispetto al 2018), di cui il 52% è rappresentato dalle soluzioni di security e il 48% dai servizi.

Gli investimenti in cybersecurity sono collegati soprattutto alla gestione dell’emergenza, come evidenziato dalla crescita della spesa in Endpoint Security. Cloud, smart working e big data sono i trend del digitale che hanno maggiormente influenzato la gestione della sicurezza nei dodici mesi appena trascorsi.

L’Artificial Intelligence si conferma un argomento di grande interesse per le aziende, che la impiegano in ambito cybersecurity nel 47% dei casi (ma solo nel 14% in modo significativo), specialmente per identificare nuove minacce (68%) e per il monitoraggio del comportamento di sistemi e utenti al fine di rilevare anomalie (66%).

E’ fondamentale dunque per le aziende introdurre soluzioni tecnologiche che permettano di raggiungere i massimi livelli di sicurezza informatica.

TWT Cloud Protection, la soluzione ideale per la gestione della sicurezza informatica all’interno delle aziende

Cloud Protection è il servizio TWT dedicato alla cybersecurity delle aziende che, in un’unica soluzione, integra protezione basata su intelligenza artificiale contro malware e ransomware, strumenti di sicurezza, backup, disaster recovery e assistenza remota per garantire una sicurezza a 360°.

Il servizio svolge tre tipi di protezione:

  • Proattiva: valutazione delle vulnerabilità e patch management, rimozione del malware dai backup, controlli di integrità del disco rigido e applicazione delle patch durante il ripristino per evitare le reinfezioni;
  • Attiva: protezione continua dei dati, difesa in tempo reale contro virus, ransomware e cryptojacking e autodifesa a salvaguardia dell’ambiente di lavoro;
  • Reattiva: reazione nell’eventualità che il sistema abbia subito un attacco: ovvero funzionalità di disaster recovery integrata e capacità sinergica del sistema di coesistere con altre soluzioni di sicurezza.

Scarica il whitepaper “La sicurezza informatica per le aziende”

I vantaggi e le funzionalità di Cloud Protection sono evidenziate nel white paper “La sicurezza informatica per le aziende, scaricabile gratuitamente.

Nel documento sono descritte le misure per proteggere l’azienda e difenderla dalle minacce: un vero e proprio investimento che permette di risparmiare ingenti risorse e addirittura aumentare la produttività, la business continuity e la competitività sul mercato.

Articoli correlati

Come difendere i lavoratori in smart working dai cyber attack?

Globalmente oltre il 50% dei lavoratori  è da remoto, per supportare tale modalità di lavoro sempre più spesso si ricorre all’utilizzo di applicazioni fornite...
[td_block_social_counter facebook=”areanetworking” twitter=”areanetworking_” custom_title=”Seguici!”]

Noleggia una Tesla per il tuo evento IT!

Categorie