Fatturazione elettronica: rivoluzionare lo scambio documenti con l’Intelligenza Artificiale

0
Letto 333 volte

Passare gradualmente dallo scambio di fatture cartaceo al digitale è una trasformazione tanto importante che alcune aziende, quelle che hanno già sfruttato le opportunità che ne derivano, pensano alle loro piattaforme di fatturazione elettronica come agli strumenti più avanzati per la gestione dei documenti. I vantaggi parlano da soli: maggiore qualità dei dati, costi operativi ridotti, flussi di cassa migliori: l’elenco potrebbe continuare all’infinito.

La domanda, però, sorge spontanea: esiste un modo per ottimizzare ulteriormente le odierne soluzioni di scambio di documenti? La risposta è sì: dopo tutto, le piattaforme sono costituite da software, quindi non si tratta di una questione di “se”, ma di “come”.

A questo, rispondiamo: usiamo l’intelligenza artificiale!

Attenzione: non stiamo parlando di una forza virtuale indipendente che gestisce il tuo reparto contabilità, ma delle ultime tecnologie di Intelligenza Artificiale / Machine Learning che possono fornire miglioramenti significativi alle funzionalità di fatturazione elettronica esistenti e diventare le basi per nuove modalità di scambio di dati. Capiamo come funziona.

L’idea generale alla base delle tecnologie AI / ML è che dovremmo fornire ai computer l’accesso ai dati, consentire loro di analizzarli, identificare schemi ricorrenti e determinare se le regole aziendali attualmente in uso possono essere migliorate e, in tal caso, come.

Come si applica ciò alla fatturazione elettronica? Avendo una potenza di calcolo sufficiente per elaborare migliaia di fatture (sia strutturate che non strutturate) contemporaneamente, non solo i sistemi di scambio di documenti basati su AI / ML possono facilmente identificare e verificare qualsiasi transazione tu abbia mai effettuato, ma possono anche farti risparmiare molti guai.

Ciò significa che tali piattaforme sono progettate per migliorare l’abbinamento delle fatture agli ordini di acquisto, aiutare ad assegnare righe di fattura a centri di costo o conti GL per fatture non PO, nonché per rilevare anomalie, ovvero ricercare possibili vulnerabilità e prevenire le frodi.

Come puoi immaginare, questo porta ad alcune nuove opportunità di business che diversamente sarebbe difficile raggiungere. Un volta compresi e provati tutti i vantaggi di quei sistemi, sarà probabilmente difficile per te rimanere dentro i confini dei tradizionali sistemi di scambio di documenti.

Vuoi saperne di più?

Comarch ha creato un E-book dedicato a questo tema:

 scaricalo subito!