domenica, Maggio 22, 2022

Funzionamento di Google Street View

Federico Lagnihttps://www.areanetworking.it
Appassionato di innovazione in tutte le sue forme, è fondatore e CEO di AreaNetworking.it, uno dei maggiori punti di riferimento online del settore ICT. E' anche fondatore ed Event Director di alcune importanti conferenze, come Crypto Coinference, la più importante conferenza dedicata alle criptovalute e la blockchain, e il GDPR Day, una conferenza molto verticale dedicata appunto al GDPR ed alla Data Protection. Inoltre, è fondatore e Presidente di Tesla Club Italy, il primo club Tesla italiano e tra i primissimi al mondo. Al tempo stesso, è anche fondatore e CEO di Enerev, la prima azienda italiana specializzata nel noleggio a breve termine di auto Tesla, nonché società di formazione e di riferimento per diverse soluzioni dedicate alla mobilità elettrica. Partecipa ad eventi e conferenze come speaker e formatore.

Google's logo L’approccio ad una novità tecnologica spesso è abbastanza statico: ci facciamo prendere da essa, proviamo entusiasmo per la tecnologia innovativa e ci immergiamo nel suo utilizzo. Il più delle volte, però, non ci fermiamo a capire e a pensare come essa possa funzionare, come si svolga e come effettivamente la cosa sia possibile, oltre all’enorme mole di lavoro che è stata necessaria per realizzare il tutto.

Per lo meno io, personalmente, non mi ero posto queste domande con Google Street View.

Come immagino tutti voi saprete, Street View è un “servizio” di Google introdotto nel 2007 e implementato nel già presente Google Maps. Sostanzialmente permette di avere una visione reale e a 360° di varie zone, città e paesi in tutto il mondo. Se fino ad allora eravamo abituati ad osservare tutto il mondo dall’alto, con Street View è possibile immergersi nelle strade e nelle vie urbane e “digitalmente” camminare tra auto, persone ed edifici.

Questa volta i satelliti non centrano. Tutto è fatto nel modo più semplice che possa esistere e che di certo tenderemmo a scartare. Vengono scattate “semplicemente” delle foto.
Milioni e milioni di foto che con appositi software ed elaborazioni vengono poi messe assieme per offrirci una visione praticamente realistica al 100%.

Le foto vengono scattate viaggiando con delle automobili appositamente attrezzate. Sopra ad ogni macchina, infatti, è presente un particolare sistema che permette lo scatto continuo di foto ad alta qualità con una resa ottima (pensiamo che le foto vengono fatte in
movimento). Ecco, quindi, che l’intero mondo è percorso da queste Google’s cars che fotografano tutto e tutti, targhe e volti a parte. Voi ne avete mai visto una?

Questo è un video molto simpatico, realizzato da Google Japan, che illustra il funzionamento di Street View:

Articoli correlati

Direttiva UE sulla Protezione dei Whistleblower: Impatto sul territorio Italiano ed Internazionale, requisiti, e considerazioni pratiche

Partecipa gratuitamente al Panel con gli esperti sul tema Whistleblowing in Italia. Punti chiave: La recente Direttiva UE sulla protezione dei Whistleblower, nuovi requisiti rispetto...

Digital Transformation


 

Noleggia una Tesla per il tuo evento IT!

Categorie