L’eruzione vulcanica, gli aerei, la Telepresence e il Marketing by Cisco

0
Letto 3.727 volte

La vicenda dell’eruzione vulcanica in Islanda ha “scatenato” reazione di qualsiasi tipo, sia di allerta e precauzione per la sicurezza aerea, sia mediatica su un presunto eccesso di allarmismo e sia… da parte del Marketing di Cisco.

Penso sia simpatico pubblicare la “trovata pubblicitaria”, opera del funzionale Marketing di Cisco, scatenata dall’occasione che l’eruzione del vulcano islandese ha fornito: dimostrare che la stra grande maggioranza dei voli aerei potrebbe essere “risparmiata” utilizzando la Telepresence, tecnologia che sottolineo sempre essere ben diversa da cose del tipo “PC + webcam” o cose simili.

Personalmente provo molto interesse nei confronti di questa tecnologia in quanto di fatto permette di simulare in maniera egregia la presenza di una o più persone, consentendo veramente di evitare voli o comunque viaggi tendenzialmente “inutili”. Anche perchè, diciamolo, non è solo una questione economica ma anche ecologica perchè qualcosa, per questo nostro mondo, dovremo pur fare.

Questo a parte, ironicamente c’è chi aspetterebbe altre eruzioni vulcaniche per incrementare di milioni di euro il proprio fatturato tra cui Cisco stessa che proprio in questi giorni ha completato l’acquisizione di Tandberg, società specializzata in questo genere di innovazioni. Se tutti infatti adottassero questa validissima alternativa, si svilupperebbe un business di miliardi di euro.