Elasticità del modello di computing utilizzato, architettura a microservizi, funzionalità di ML e AI. Queste le caratteristiche che permettono a Extreme Networks di rispondere anche ai clienti più esigenti, offrendo innovazione in tempo reale e visibilità proattiva. Storica la partnership distributiva con Westcon, che in Italia affianca le attività del vendor con una Training School accreditata.

Le parole chiave che guidano l’evoluzione delle reti wireless enterprise sono, da un lato, il nuovo standard 802.11ax/Wi-Fi 6, dall’altro, l’utilizzo di più moderni strumenti tecnologici per gestire in sicurezza una rete Wi-Fi. Secondo Extreme Networks, ciò non significa soltanto supportare il nuovo standard in fatto di sicurezza Wpa3, ma soprattutto disporre di una soluzione cloud (pubblica, privata o locale) dove l’architettura a microservizi e le funzionalità di Machine Learning e AI contribuiscano in maniera drastica al miglioramento dell’esperienza utente, alla semplificazione dell’analisi delle problematiche e alla visibilità fino al livello applicativo di ciò che succede sulla rete wireless.

Michele Spinelli

La nostra soluzione, Extreme CloudIq, è una soluzione cloud privata, pubblica e locale di terza generazione. La differenza rispetto alla concorrenza sta proprio qui, ovvero nell’elasticità del modello di computing utilizzato, nell’architettura a microservizi, nelle funzionalità di Machine Learning e AI: tutte caratteristiche che permettono di rispondere ai clienti più esigenti, off rendo innovazione in tempo reale, visibilità proattiva, riduzione del tempo per individuare un problema e per risolverlo” afferma Michele Spinelli, Channel Manager di Extreme Networks Italia.

Tantissime le opportunità che il mercato Wi-Fi Enterprise offre oggi a chi è in grado di rispondere adeguatamente. Questo tipo di connessione rappresenta, infatti, ormai un imprescindibile asset aziendale, che permette di raccogliere numerose informazioni sull’accesso alle risorse ed alle applicazioni, profilando gli utilizzatori per generare cash flow attraverso l’erogazione di specifici servizi. “L’interesse riscontrato è trasversale ai vertical di mercato: si va dal mondo retail a quello della logistica integrata, dall’industria al settore dei trasporti, dalla sanità all’education” sottolinea Spinelli, ricordando come la ‘cloudificazione’ dell’accesso alle informazioni rappresenti un propellente in grado di spingere il Wi-Fi in maniera determinante.

Sicurezza e gestione costituiscono sicuramente due punti importanti alla base di una moderna offerta Wi-Fi, ma sono ormai dati per scontati. Una soluzione che non offra il supporto del Wpa3 o la cui gestione non sia tramite un’interfaccia grafi ca realmente utilizzabile non può essere considerata una soluzione Wi-Fi Enterprise” prosegue il Channel Manager, che non dimentica di citare l’importanza di tutti gli elementi messi a disposizione da Extreme CloudIq, flessibilità inclusa. Con lo stesso access point è possibile, infatti, offrire una soluzione cloud privata, cloud pubblica e cloud locale. Il tutto permettendo al cliente di passare da un modello all’altro a seconda delle esigenze del suo business.

A seguito delle acquisizioni che il vendor ha completato negli ultimi tre anni, il canale di Extreme è oggi molto diversificato in termini di aziende partner.
Questo rappresenta senz’altro uno dei nostri elementi distintivi sul mercato” chiarisce Spinelli, che sottolinea come i partner abbiano capito l’opportunità rappresentata dalla tecnologia Extreme, sia sulla base dei clienti esistenti sia per conquistarne di nuovi. Ora il lavoro del vendor punta soprattutto a abilitarli per posizionare le soluzioni agili, flessibili e sicure di Extreme per dare vita a una vera trasformazione digitale del mercato.
Per fare questo, abbiamo proposto ai nostri partner una vera e propria area virtuale di allenamento, Dojo, dove poter affinare e incrementare il proprio livello di competenze, conquistando una cintura dietro l’altra” spiega il Channel Manager. I contenuti sono tutti interattivi e fruibili da remoto via video. Attraverso i programmi Hero (Tecnico) e Champion (Sales) i partner possono, poi, accedere a due community in cui condividere best practice nei due rispettivi ambiti. In ultimo, tra le iniziative di fine anno, è da segnalare il corso Cwna, tenuto da Devin Akin, che mira a favorire l’incremento specifico di competenze in ambito Wi-Fi. “La partnership distributiva che ci lega a Westcon è strategica e consolidata da una relazione pluriennale.

La sua struttura e la competenza sul brand posseduta dal suo team dedicato lo rendono un partner chiave per permettere una maggiore focalizzazione su alcuni mercati verticali B2b di grande importanza” conclude Spinelli, che sottolinea soprattutto l’importante lavoro del distributore nello sviluppo di relazioni sempre più strette con gli attuali partner di canale e l’onboarding di nuovi.

Extreme Networks e Westcon, un’alleanza storica di livello internazionale

Distributore a valore aggiunto focalizzato nel settore della sicurezza, dei data center e delle comunicazioni unificate, Westcon collabora con Extreme Networks da oltre 20 anni. Un team dedicato al vendor offre supporto commerciale, tecnico e finanziario di altissimo livello, affiancando i partner nella ricerca di nuove opportunità di business.
“Non solo conosciamo il loro business, i loro processi, i loro programmi, le loro promozioni, i loro incentivi e il loro portfolio, ma siamo anche l’unico distributore di Extreme Networks con una Training School accreditata” afferma Nunzio D’Oria, Westcon Pre Sales. Il global team supporta progetti che prevedono implementazioni in più nazioni, mettendo a disposizione un magazzino europeo che tiene in stock tra i 10 e i 12 milioni di dollari di merce Extreme.
“In ambito Wi-Fi una delle opportunità più interessanti è rappresentata dall’iniziativa WiFi4EU che promuove il libero accesso alla connettività WiFi per i cittadini negli spazi pubblici, fra cui parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, centri sanitari e musei, nei comuni di tutta l’Europa” spiega D’Oria, sottolineando come anche in questo caso Westcon sia in grado di supportare i partner in tutte le attività da svolgere per aderire all’iniziativa.

 

FONTE: Impresa City Ottobre.