A proposito dell'autore

Quorum PR è una agenzia che offre servizi di consulenza nell’area della Marketing Communication e delle Relazioni Pubbliche, con un particolare focus sul mondo ICT, sia B2B che B2C.

Tra le nuove funzionalità della piattaforma wireless broadband di Cambium spicca il Full Spectrum Band Scan, che analizza e seleziona in modo automatico il miglior access point .

Cambium Networks, fornitore di riferimento per le soluzioni professionali wireless broadband, annuncia la disponibilità di una nuova release della serie Canopy PMP 450, la piattaforma nata per soddisfare le crescenti esigenze dei service provider.

La serie PMP 450 è una soluzione punto-multipunto di quarta generazione (4G), capace di offrire un livello di prestazioni all’altezza dei requisiti richiesti dalle moderne reti wireless a banda larga: capacità di supportare livelli sempre crescenti di traffico dati, voce e video mantenendo una qualità ineccepibile.

Tra le novità introdotte con la release 12.0.3, spicca il Full Spectrum Band Scan, che consente alla Subscriver Module (SM) di effettuare l’accesso scannerizzando tutti i canali a 10 e 20 Mhz e di selezionare l’Access Point (AP) con il migliore segnale possibile, limitando perciò la necessità di qualsiasi input di tipo manuale in fase di installazione.

L’algoritmo di selezione di un AP, che il modulo SM esegue durante il bandscan, si basa sulla misura di tre parametri : il Received Signal Strength Indication (RSSI), channel bandwidth e numero di SM registrati. Il livello di potenza influenza la modulazione, la larghezza del canale influenza la capacità massima e il numero di utenti determina il grado di contesa del canale; tutti e tre i parametri influenzano il throughput del Customer Premises Equipment  (CPE) e l’algoritmo li pesa con l’obbiettivo di scegliere la registrazione con l’AP che consenta il throughput maggiore.

In termini di ambiti applicativi, il PMP 450 si candida come scelta ottimale per i Wireless Internet Service Provider (WISP). Sottolinea infatti Alessio Murroni, Western Europe Regional Sales Director di Cambium Networks: “I WISP devono poter contare su un’infrastruttura che consenta la realizzazione di reti multi-servizio, caratterizzate da elevata disponibilità di banda, stabilità, affidabilità nel tempo ed efficienza, ed allo stesso tempo consenta un’implementazione in tempi brevi e pronta per futuri sviluppi. Con la piattaforma PMP 450 i provider sono anche in grado di soddisfare le specifiche richieste dei clienti di tipo aziendale che hanno bisogno di connettività ad alte prestazioni sia in uplink che downlink per usufruire dei servizi cloud e di videoconferenza.”

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: