A proposito dell'autore

Quorum PR è una agenzia che offre servizi di consulenza nell’area della Marketing Communication e delle Relazioni Pubbliche, con un particolare focus sul mondo ICT, sia B2B che B2C.

La gamma degli edge switch Ethernet rafforzata con supporto di Unified Communication, sicurezza fisica e automazione dei task con ExtremeXOS

Extreme Networks annuncia l’espansione dell’architettura di rete Open Fabric Edge, che amplia la portata della rete e la rende scalabile in modo tale da supportare i servizi multipli e abilitare la Unified Communication (UC), i sistemi di Physical Security (PhySec), l’Audio-Video Bridging (AVB) e le WLAN su una singola rete convergente. Open Fabric Edge offre una maggiore scalabilità (1-40 GbE) e affidabilità, e un minore Total Cost of Ownership (TCO), grazie a un approccio basato su funzionalità automatizzate e standard aperti.

Open Fabric Edge, basata su ExtremeXOS, supporta una serie di nuovi prodotti – switch, access point WLAN e software di gestione – con funzionalità scalabili per cogliere le sfide e le opportunità che derivano dalle piattaforme UC: telefoni VoIP e telefoni software, messaggistica istantanea e collaborazione video. Open Fabric Edge offre anche un’architettura di accesso alla rete più flessibile e scalabile, in grado di gestire la mobilità intelligente legata al concetto Bring-Your-Own-Device (BYOD). Extreme Networks è inoltre certificata per operare con le piattaforme di collaborazione leader di mercato come Microsoft Lync.

L’integrazione delle terze parti avviene con il sistema operativo ExtremeXOS, che supporta la tecnologia OpenFlow sugli switch Summit e offre sia strumenti per la personalizzazione che interfacce in grado di fornire le funzioni di automazione e di miglioramento delle applicazioni in modo integrato con la rete.

Open Fabric Edge migliora la sicurezza dei device ad alte prestazioni, e permette alle strutture IT di implementare in modo più facile telecamere ad alta risoluzione per PhySec sul livello di accesso. ExtremeXOS offre strumenti per individuare ed affettuare il provisioning di videocamere basate su IP, utilizzando l’autenticazione 802.1x e le policy QoS per assicurare video di qualità.

Con Open Fabric Edge, la rete fornisce la scalabilità, le prestazioni e l’affidabilità che permettono agli utenti di restare connessi, comunicare ed essere produttivi. La personalizzazione della rete viene consentita dal supporto di API programmabili e strumenti SDN con OpenFlow e OpenStack. Inoltre, i nuovi switch Summit X430 e gli access point 802.11n per Wireless LAN Altitude 4022 e 4522 consentono un’ottimizzazione dei costi di implementazione con l’aumento della domanda della rete.

Le soluzioni Extreme Networks per le sedi aziendali offrono una serie di opzioni e di funzionalità per la mobilità in ambito enterprise, e per rispondere all’esplosione del traffico dei dati originato da più sistemi e device.

Punti di forza di Open Fabric Edge :
– I nuovi switch della famiglia Summit X430 estendono le doti di intelligenza ed elasticità del sistema operativo ExtremeXOS verso la convergenza dell’accesso, e consentono una Quality of Service (QoS) granulare, delle funzionalità di high availability e una sicurezza legata all’identità in uno switch compatto e molto efficiente sotto il profilo dei costi

– I nuovi switch della gamma Summit X440 includono interfacce per fibra ottica su tutte le porte, per ampliare fisicamente la portata della rete. I clienti possono connettere videocamere, telefoni, sedi remote e altri switch a distanze fino a 70 chilometri dall’aggregazione dei core switch.

– Il software di Network e Service Management Ridgeline 4.0 offre una nuova interfaccia grafica utente con un solo pannello per la visualizzazione di switch, access point e controller wireless.

– I nuovi access point Altitude 4022/4522 riducono i costi di implementazione e gestione di una wireless LAN (WLAN) affidabile e sicura, e consentono il funzionamento senza controller nelle sedi piccole e medie grazie alla capacità di operare come controller virtuale e coordinare l’operatività di un massimo di 24 access point vicini, per i servizi di mobilità e QoS.

– Il sistema operativo modulare ExtremeXOS per l’architettura high availability basata su protocollo EAPS, per ridurre i downtime della rete per la business continuity e l’accesso alle applicazioni mission-critical come il CRM, il data warehousing e il VoIP per le reti dei carrier e quelle voice grade.

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: