A proposito dell'autore

Quorum PR è una agenzia che offre servizi di consulenza nell’area della Marketing Communication e delle Relazioni Pubbliche, con un particolare focus sul mondo ICT, sia B2B che B2C.

La rete di distribuzione carburanti italiana è una delle più grandi d’Europa e conta migliaia di punti vendita. Per i brand di riferimento del settore diventa indispensabile diversificare e promuovere i propri distributori e non c’è dubbio che il geomarketing, ovvero le azioni che vengono poste in essere in funzione della posizione in tempo reale del cliente sul territorio, offre un’ampia gamma di opportunità.

Api_2Lumata, leader mondiale del mobile marketing e advertising, ha lanciato in questi giorni per IP una campagna di geolocalizzazione dei distributori attraverso Waze, l’app di social navigation. Gli utenti di Waze vedranno visualizzate all’interno delle mappe le stazioni di servizio più vicine rispetto alla loro posizione in real time e cliccando sul Pin geolocalizzato gli automobilisti potranno approfittare subito della vicinanza per fare rifornimento seguendo le indicazioni stradali fornite direttamente dall’applicazione.
Waze rappresenta uno strumento di enorme potenzialità in quanto è in grado di raggiungere quotidianamente un’audience di utenti assolutamente in target con gli obiettivi di comunicazione di IP, dato che si rivolge direttamente agli automobilisti che sono alla guida.

“La campagna che abbiamo realizzato per IP mette ancora una volta in risalto le enormi potenzialità che il geomarketing mette a disposizione dei retailer di qualsiasi tipologia merceologica” – sottolinea Filippo Arroni, Head of Advertising di Lumata – “Oltre alla fondamentale informazione chiave, che è la prossimità al punto vendita, è possibile poi innestare anche eventuali specifiche call to action come il click to call o click to download oltre che attività di couponing.”

“L’operazione portata a termine con Lumata su Waze rientra in un nostro ampio progetto che guarda con molta attenzione a tutte le innovazioni che possono ampliare e favorire uno sviluppo dei servizi offerti sulla nostra rete” – sottolinea Mario Di Maria, direttore commerciale di IP – “Siamo fortemente convinti, infatti, che per essere ancor più competitivi nel nostro settore sia sempre più importante l’interazione con le nuove tecnologie ed in particolar modo con quelle rivolte alle nuove generazioni dei cosiddetti nativi digitali.”

L’app di social navigation Waze si differenzia dai tradizionali programmi di navigazione GPS in quanto, grazie alle informazioni fornite dagli utilizzatori, offre, aggiornamenti sul traffico o altri avvenimenti significativi in tempo reale e permette agli utilizzatori stessi di modificare e aggiornare le mappe attraverso il map editor messo a disposizione nel sito.

In Italia l’applicazione ha di recente superato 4 milioni di Utenti.

Post correlati

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: