mercoledì, Febbraio 1, 2023

Il Dark web e la Cybersecurity

TWThttps://www.twt.it
TWT è una società attiva nel settore delle telecomunicazioni. Opera, dal 1995, nel mercato B2B. Forte di una costante evoluzione della propria infrastruttura, TWT si propone come interlocutore unico in grado di offrire soluzioni innovative, “chiavi in mano”, che migliorano costantemente il valore del business dei propri clienti: fibra e soluzioni dati ad alta velocità, servizi Voce, Unified Communication, Cloud, Server dedicati e virtuali e un Data Center tecnologicamente avanzato che garantisce massima scalabilità, affidabilità e sicurezza.

Cos’è esattamente il Dark Web?

Ultimamente i termini Deep Web e Dark Web vengono spesso confusi, creando così un caos che provoca l’interscambiabilità dei due universi digitali e dando così spazio alla paura quando non ce n’è bisogno.

Il Deep Web è la porzione di Internet che non viene indicizzata dai comuni motori di ricerca come Google e Bing. Secondo alcune stime, questa parte costituisce tra l’89 e il 96% del web.
Una piccola porzione del Deep Web costituisce il Dark Web. Le Darknet che costituiscono il dark web includono piccole reti, friend to friend peer-to-peer, come reti grandi e famose come Tor, Freenet, e I2P, in cui operano organizzazioni pubbliche e singoli individui.

Tuttavia, al suo interno è cresciuto anche il mercato nero dove è possibile trovare dati sensibili rubati, droga, armi, psicofarmaci e persino reclutare killer.

Nonostante ciò, è fondamentale considerare quanto possa essere utile sfruttare le risorse contenute nel Dark Web per un vantaggio competitivo nel contrasto al cybercrime.
C’è un modo per sintetizzare tutto questo: la Cyber Threat Intelligence, ossia il monitoraggio di ciò che accade nel lato oscuro di Internet sia per estrapolare informazioni dalle varie cybergang che per captare le nuove tendenze per prevenire gli attacchi. E non solo. Capendo questo si potrà inoltre reagire nel modo più appropriato e veloce.

L’adattabilità dei ransomware provenienti dal Dark Web

Ultimamente è boom di attacchi ransomware: dalla condivisione dei malware alla vulnerabilità di software e applicazioni aziendali: si tratta di una vera e propria miniera d’oro nei “bassifondi” di Internet. Tra gli aspetti più preoccupanti del Dark Web c’è l’acquisto di dati sensibili, per esempio il traffico di furti di credenziali aziendali, una chicca preziosa per le cybergang che vogliono colpire una specifica impresa tramite ransomware.

Infatti, sono proprio i ransomware a preoccupare maggiormente le forze dell’ordine e l’Europol, essendo estremamente flessibili e adattabili.
Vengono resi disponibili con la formula ”as a service”, in cui gli utenti pagano per avere una propria versione di un malware in grado di bloccare l’accesso alle risorse di un computer sino al pagamento di una somma di denaro da parte delle vittime, come le aziende a prescindere delle loro dimensioni o dal settore in cui operano.

È fondamentale essere sempre informati, aggiornati e preparati per prevenire situazioni che possono compromettere le proprie informazioni bloccando le attività delle aziende.

Cosa stai facendo per proteggere i tuoi dispositivi aziendali?

Data Protect di TWT è la soluzione in cloud che integra sicurezza informatica, protezione dei dati e gestione degli endpoint per proteggere in modo completo dispositivi, sistemi e dati, eliminando le complessità.

Il servizio riunisce le principali funzionalità per la protezione informatica, quali: backup, antiransomware e antimalware, protezione degli endpoint e disaster recovery.

Richiedi qui un audit gratuito

Articoli correlati

Conosciamo LAB4INT, l’associazione per approfondire le Scienze Forensi ed Investigative

AreaNetworking.it ha intervistato LAB4INT Aps, associazione culturale senza scopo di lucro che svolge attività di studio, formazione, prevenzione e intervento in ambito investigativo, giuridico,...

Digital Transformation


 

Noleggia una Tesla per il tuo evento ICT!

Categorie