mercoledì, Dicembre 8, 2021

Network automation, vantaggio fondamentale: voi gareggiate?

IP Fabrichttps://ipfabric.io/
Fondata nel 2015 nel cuore d’Europa, IP Fabric è stato creata da 2 istruttori CCIE ed uno sviluppatore di talento che hanno visto l'opportunità di semplificare ed automatizzare in modo significativo una serie di attività fondamentali richieste per implementare o gestire qualsiasi progetto di rete. Oggi siamo una tecnologia leader per l’Intent-Based Networking, che aiuta clienti in tutto il mondo ad utilizzare al meglio la propria infrastruttura per raggiungere la sempre ricercata Digital Transformation.

di Joe Kershaw

Un rapporto Gartner del 2017 segnalava le tendenze evolutive della rete superate dagli sviluppi del resto dell’infrastruttura. Dopo 4 anni di sviluppo tramite implementazione SDN, il resto della rete accenna a recuperare il ritardo, sebbene solo in ambiti specifici.

Nel recente webinar inaugurale di #CommunityFabric con i delegati della network automation community EMEA (guru di architettura e automazione, nonché noti formatori per la certificazione), si è affrontato tutto ciò che riguarda l’automazione della rete. Il dibattito ha evidenziato divergenze fra team tecnici e dirigenti sull’importanza dell’automazione, oltre a far emergere punti fermi per la leadership tecnica e aziendale.

Risorse – Gli ingegneri devono dedicare tempo per aggiungere la programmazione di rete alle loro competenze e le aziende devono investire per facilitare questa transizione.

Strategia Top-down – Un’azienda che spera nei benefici dell’automazione senza una strategia top-down, si ritroverà con automazioni isolate, team che lavorano in silo, complessità aggiuntive e, quel che è peggio, tecnici impossibilitati ad agire liberamente.

È una maratona, non uno sprint – Automatizzare la rete non è la cura per tutti i mali. Come ogni strategia, richiede obiettivi chiari e misurabili, comunicazione coerente e ripetuta, tempo per ottenere risultati, sia dal punto di vista operativo che finanziario.

Tendenze future: che cos’è la Network Assurance?

Inserire l’automazione nella vostra strategia e nel vostro stack tecnologico è una grande opportunità per fornire servizi migliori, più veloci e in maggior sicurezza. Volete ottenere il massimo dai vostri investimenti in AWS o gli incrementi di sicurezza promessi dall’acquisto di policy e firewall? L’automazione è il collante per unire diverse aree di tecnologia specializzata in modo scalabile e ripetibile.

I processi manuali nelle operazioni di rete affollano il calendario di molti ingegneri, ma danno pochissimo rientro economico. Automatizzare riduce questi processi, unitamente a costi e rischi associati, permettendo agli ingegneri di concentrarsi su ciò per cui sono stati formati: progettazione architettonica, sicurezza informatica e rispetto del vostro quadro di conformità.

Sfortunatamente, l’automazione non va intesa come un investimento una tantum o come un successo sicuro. Deve essere un mantra, un processo continuo di qualifica, implementazione delle competenze e mentalità degli ingegneri. Mentalità aziendale e investimento continuo vanno di pari passo con la Strategia top-down. Se aspettate che l’automazione emerga spontaneamente dalle attitudini dei singoli ingegneri, vi ritroverete in grave ritardo sul mercato. Se invece si gratificano gli ingegneri che aggiungono competenze alle loro qualifiche di base, si crea un ambiente in cui l’automazione è la mentalità prevalente, si è sulla strada giusta per raccogliere benefici.

Investire nelle Risorse tecniche di un’azienda deve essere priorità strategica. I principali partner di IP Fabric sulle due sponde dell’Oceano, Axians in Europa e Myriad360 negli Stati Uniti, conoscono il valore dell’automazione, sia per le loro funzioni interne, sia per i servizi rivolti ai clienti che investono in competenze di programmazione. Tale investimento è un risparmio potenziale per tutti, non necessariamente dato dal costo finale della fattura, ma dalla conversione del lavoro che riduce le spese per attività ripetitive di basso valore.

Per quanto riguarda le tendenze future, la Tavola Rotonda #CommunityFabric del 27 maggio si è concentrata proprio su questo. Per i partecipanti è stato chiaro che l’automazione non è un percorso lineare e con tendenze prevedibili, ma un investimento dilazionato per incrementare le pratiche di networking e i ritorni dalle tecnologie più avanzate, che richiede particolare forza d’animo da parte dei dirigenti.

Per quanto riguarda le tendenze future, sfortunatamente la discussione della Tavola Rotonda #CommunityFabric si è conclusa prima di entrare nel merito delle possibilità future. Tuttavia, non preoccupatevi, il 27 maggio la seconda Tavola Rotonda #CommunityFabric si concentrerà esattamente su questo, la Next Generation Network Management (link di registrazione sotto riportato). Ciò che è stato chiaro per i partecipanti, è che l’automazione non è un percorso dritto con tendenze prevedibili, ma un investimento basato sulla comunità e fluido. Un investimento in maggiori pratiche di networking e crescenti ritorni dalle tecnologie più avanzate, che richiede forza d’animo da parte del senior management per realizzare pienamente il vero valore per un’organizzazione.

Alcuni elementi della rete automatizzata saranno creati da zero dalle risorse interne, grazie alle competenze su cui avete investito. Altre funzionalità saranno già state costruite da vari fornitori. I fornitori di nuova generazione adatti alla vostra strategia di automazione saranno intercambiabili e offriranno servizi in abbonamento con un’integrazione semplice e un rapido time-to-value. Ciò significa che, mentre il mondo dell’automazione si evolve, la tecnologia si adatta alle vostre esigenze e voi potete scegliere fornitori, partner e componenti in base a qualità del servizio, fiducia e valore aggiunto.

In conclusione, la Network Automation è un elemento cruciale per la vostra strategia di rete, sia che l’acquistiate da IP Fabric, sia che facciate costruire al vostro team un equivalente in-house. Essa può dare velocità e flessibilità a chi lavora con voi, una visione centralizzata e conforme sulla rete, accessibile a tutti coloro che ne hanno bisogno e scritta nella lingua in cui possono usufruirne, un set di dati che fornisce un quadro unico, a vantaggio della chiarezza e del reporting e a prova di futuro rispetto ai vostri investimenti tecnologici.

Per saperne di più, visitate il canale YouTube di Fabric, dove troverete le demo delle nostre integrazioni PRTG. Leggete gli altri post sul blog sul sito web per capire come i nostri partner e clienti integrano IP Fabric con il loro ecosistema operativo. Per unirvi al webinar #communityfabric cliccate qui – https://ipfabric.io/webinars/webinar-ask-communityfabric-anything-2/#register

Articoli correlati

L’italiano Cyber security operations center (C-SOC) della Polizia premiato come migliore innovazione europea

È stato assegnato all’Italia l’European innovation procurement awards (Euipa) 2021, il riconoscimento della Commissione europea dedicato a chi si distingue in ambito europeo per...

Seguici!

4,587FansLike
2,183FollowersFollow

Digital Transformation


 

Noleggia una Tesla per il tuo evento IT!

Categorie