A proposito dell'autore

AreaNetworking.it è un network di professionisti ICT che condividono interessi ed obiettivi e che, nel corso degli anni, è diventato a pieno titolo uno dei maggiori punti di riferimento nazionali online del settore ICT e Telecomunicazioni. AreaNetworking.it è un punto di interconnessione e convergenza tra gli stessi professionisti ICT e quest’ultimi e le aziende. E’ un hub tramite il quale poter interagire, relazioni, sviluppare e coltivare il business, conoscere professionisti, incontrare le imprese ICT.

Gavia Systems
Questo documento è qui pubblicato come risultato della partnership tra AreaNetworking e Gavia Systems ed è parte integrante del libro Router Huawei scritto da Leonardo Chiarion e Giovanni Zamengo (soci fondatori di Gavia Systems) ed edito da Apogeo.

Prefazione

A proposito di Huawei e di questo libro

Huawei Technologies è una società cinese privata, di proprietà dei propri di- pendenti, che produce e commercializza sistemi avanzati di telecomunicazioni. Fondata da Mr. Ren Zhengfei nel 1988 a Shenzhen, nella Cina meridionale al confine con Hong Kong, nel 2005 ha raggiunto 8,2 miliardi di dollari di ven- dite in oltre 100 paesi.
Nel novembre del 2004, mese di apertura degli uffici di Milano e Roma, il nome Huawei era ancora praticamente sconosciuto in Italia, salvo che per qualche raro e lungimirante addetto ai lavori. Tra le prime attività successive all’apertura vi sono state dunque quelle volte a farci conoscere, non tanto per il nostro logo, quanto per le nostre tecnologie, alcune delle quali vedevano Huawei già leader a livello mondiale.
È stato in occasione di uno dei primi roadshow, effettuati a beneficio di clienti e partner in alcune città italiane, che il sottoscritto è venuto a contatto con gli autori del libro che avete in mano. La proposta di un testo che parlasse di Huawei, per quanto sviluppato su di un argomento molto tecnico e specifico, è stata accolta con entusiasmo da parte nostra. Abbiamo quindi deciso di “benedirne” ufficialmente la pubblicazione, riconoscendo nel libro stesso un ulteriore tassello di quel mosaico di attività volte a sviluppare la conoscenza di Huawei sul mercato italiano.
Vorrei dunque ringraziare gli autori e la casa editrice, già nota per l’interesse verso le tecnologie “alternative”, per averci dato questo nuovo strumento. Ringrazio inoltre il nostro Luca Casale per l’esperienza messa a disposizione.
Colgo infine l’occasione per ricordare che, seppure questo libro tratti in modo specifico dei router, il portafoglio prodotti Huawei è assai più ampio e indub- biamente tra i più vasti del settore. Molto c’è quindi ancora da fare, e da scrivere, per far conoscere in modo completo la nostra offerta.
Non mi resta dunque che augurare e auguraci fin d’ora: “Al prossimo!”.

Marco A. Bertolotti
Vice President
Huawei Technologies Italia
8 Marzo 2006

Introduzione

Fondata nel 1988 a Shenzhen (Cina), vicino a Hong Kong, Huawei Technologies è oggi uno dei principali attori presenti sul mercato globale delle telecomunicazioni.

Con sedi dislocate in oltre 100 paesi in tutto il mondo, Huawei vanta tra i suoi clienti 28 tra i primi 50 operatori mondiali del mercato delle telecomunicazioni.

Il suo arrivo in Europa risale al 2000: sono quindi passati circa quattro anni prima dell’apertura degli uffici italiani (nel 2004). Già nel primo anno di attività, Huawei è riuscita a guadagnarsi la fiducia di importanti operatori di settore attivi sul suolo nazionale.

Ma perché interessarsi a Huawei? O meglio, a che cosa si deve il successo di questa azienda cinese di proprietà dei propri dipendenti? La risposta è un insieme di fattori, vale a dire performance qualitativamente elevate, prezzi concorrenziali, produzione vasta e articolata, disponibilità alle customizzazioni: ecco quello che ha catturato l’attenzione degli addetti ai lavori.

A Huawei come realtà emergente e in rapida crescita nel mondo delle telecomunicazioni si contrappone, in Italia, un ostacolo (lasciamo giudicare al lettore se grande o piccolo), cioè la totale assenza di manualistica. Il presente libro nasce proprio per riempire in parte questo vuoto, con particolare riferimento alle soluzioni dedicate alle telecomunicazioni dati.

Come accennato, la produzione Huawei è molto ramificata e non può quindi essere oggetto di un unico testo. Il panorama è ampio e non riguarda unicamen- te soluzioni di telecomunicazioni per le reti fisse (Switching, Integrated Access Network, Next Generation Networks [NGN], xDSL e sistemi di videoconfe- renza), ma spazia anche verso le reti mobili (GSM, GPRS, EDGE, WCDMA, CDMA2000, TD-SCDMA e PTT), le reti ottiche (DWDM, SDH/ASON, SONET, FSO), le applicazioni software e i servizi (OSS/BSS, Intelligent Network, Wireless Data) e i terminali (WCDMA, CDMA, GSM, wireless datacard), fino ad arrivare alle soluzioni per le reti dati, in cui è presente una vasta scelta di switch, router, firewall, security gateway e apparati per l’accesso alle Wireless LAN. Tali soluzioni sono inserite nella linea di prodotti denominata Datacom: su alcuni apparati di questa linea si è scelto di incentrare l’attenzione di questo testo.

Huawei website

Obiettivi del libro

L’introduzione sul mercato italiano dei prodotti Huawei destinati alle teleco- municazioni dati renderà sicuramente necessario un aggiornamento da parte di molti tecnici del settore. Infatti, la stragrande maggioranza di questi ultimi è abituata a utilizzare il linguaggio configurativo introdotto dai leader di mercato, che ormai risale a un decennio fa. Di conseguenza, lo scopo di questo libro è quello di fornire una guida di base al linguaggio di configurazione degli apparati Huawei destinati alle telecomunicazioni dati, focalizzandosi esclusivamente sui router e prendendo in considerazione le funzionalità di base. È stata fatta questa scelta perché le difficoltà che si incontrano con maggiore frequenza sono relative agli apparati di routing piuttosto che a quelli di switching che, molto spesso, sono plug-and-play.

Linea dei prodotti Datacom

Per quanto riguarda la Product Line Datacom, che spazia su tutto il Networking IP, Huawei dispone di una vasta serie di switch, router, firewall, security ga- teway e apparati Wireless LAN.

450px-huawei2

Relativamente ai prodotti di switching, Huawei dispone di apparati per branch office con differenti tipologie di interfacce Ethernet (serie S1000 e S2000), di apparati di aggregazione (serie S3000), di apparati di distribuzione (serie S5000 e S6500) e di switch di backbone con caratteristiche carrier-class in grado di supportare schede 10G Ethernet, schede RPR, funzionalità MPLS, protocolli multicast e caratteristiche di affidabilità elevate. Parallelamente, molti apparati sono dotati del supporto del Power over Ethernet.
In modo analogo, la serie di apparati router comprende sia piccoli apparati per branch office sia apparati di dimensioni elevate per Carrier. In particolare, Huawei mette a disposizione tre grandi famiglie di apparati di routing:

  • Aolynk, famiglia di router per branch office per soddisfare tutte le esigenze di interfacce xDSL, VoIP e Wireless LAN. In particolare, diversi apparati utilizzano già la tecnologia ADSL2+, consentendo contemporaneamente di supportare standard di sicurezza (DES, 3DES, MD5, IPSec in hardware), oppure di disporre di schede VoIP (FXS e FXO per esempio);
  • Quidway AR (Advanced Router), router con interfacce fisse (AR 18) o modulari (AR 28 e AR 46), aventi la capacità di supportare differenti protocolli di multicast e accodamenti di Quality of Service, oltre al supporto nativo delle funzionalità MPLS e con una vasta granularità in termini di interfacce disponibili, con particolare attenzione per le tecnologie Ethernet, xDSL e VoIP;
  • Quidway NetEngine, router (con formato rack) con caratteristiche carrier-class, in grado di supportare differenti e numerose tipologie di interfacce tra cui, per esempio, schede 10G Ethernet, RPR e STM, con particolare attenzione al supporto delle funzionalità MPLS; supportano contemporane amente differenti protocolli di multicast e accodamenti di Quality of Service, con elevati throughput, ridondanza di ogni componente e affidabilità carrier-class. In particolare, l’apparato di punta della famiglia di router NetEngine è il 5000E, che dispone di Switch Fabric di 1.28 Tbps, performance di 1600 Mpps e supporto di fino a 64 schede 10G Ethernet.

Infine, Huawei dispone, nel proprio portafoglio prodotti, anche di Wireless access-point, di schede Wireless PCMCI&USB (standard IEEE 802.11a, 11b e 11g) e di telefoni IP, con diverse interfacce Ethernet.

Router descritti nel libro

La trattazione di questo libro è incentrata sull’utilizzo della serie Quidway AR-18, Quidway AR-28 e, per certi aspetti di configurazione di base, alla serie Quidway AR-46. Verranno analizzate le funzionalità di base che vanno dall’in- terfaccia uomo-macchina, al sistema operativo Huawei denominato VRP ( Versatile Routing Platform); successivamente, scorrendo la pila protocollare ISO/OSI, saranno illustrate alcune delle più comuni interfacce fisiche, i protocolli di linea più diffusi, il routing, le tecnologie dial-up e, quindi, le funzionalità avanzate.
NOTA
La versione del sistema operativo Huawei VRP presa in esame in questo libro è la 3.40. Si precisa che alcuni apparati di piccolissime dimensioni supportano solo la versione 1.70 che, oltre ad avere funzionalità ridotte rispetto alla versione 3.40, ha un’interfaccia uomo-macchia differente. Di conseguenza, è consigliabile verificare quale versione è installata sugli apparati che si intendono utilizzare.

Huawei website

Prerequisiti

Per affrontare la lettura del presente libro è necessaria di una buona conoscenza di base relativamente alle reti di calcolatori e, in particolare, sul protocollo TCP/IP. È sicuramente importante avere almeno una preparazione, anche sommaria, circa la configurazione di apparati di routing generici.

Struttura del testo

Il libro si articola in dieci capitoli, organizzati nel modo seguente. Nel Capitolo1 illustreremo le fondamentali funzionalità dell’interfaccia a linea di comando (CLI, Command Line Interface).
Il Capitolo 2 prenderà quindi in esame le componenti di un apparato Huawei: la parte hardware, il sistema Boot ROM e il sistema operativo VRP su cui sono eseguiti i file di configurazione.
Il capitolo siccessivo entrerà quindi nel vivo della configurazione dell’apparato: l’accesso in sicurezza, la configurazione e il sincronismo dell’orologio interno, la configurazione del nome di host e la configurazione SNMP.
Nel Capitolo 4 ci occuperemo invece della configurazione delle interfacce fisiche (Ethernet, seriali, ISDN BRI, ADSL).
Il Capitolo 5 è invece dedicato alla configurazione delle interfacce logiche, vale dire le virtualizzazioni software del sistema operativo VRP.
Il Capitolo 6 illustrerà due strumenti fondamentali per l’utilizzo delle interfacce fisiche: il protocollo Frame Relay e il PPP (Point to Point Protocol).
Nel Capitolo 7 affronteremo invece il Routing IP, analizzando nel dettaglio i protocolli su cui si strutturano gli scambi informativi tra apparati, in modo da instradare nel modo più conveniente i pacchetti delle informazioni.
Sarà quindi illustrato il routing dial-up, che consente di stabilire connessioni tra router sfruttando le linee telefoniche commutate e utilizzando la rete PSTN o ISDN.
Il Capitolo 9 prenderà in esame alcune funzionalità avanzate del sistema opera- tivo VRP, mentre il Capitolo 10 sarà interamente dedicato all’illustrazione di alcuni case-study.

Ringraziamenti

Si ringrazia l’ingegner Matteo Piombo per il lavoro di revisione e correzione. Si ringraziano inoltre Nico Bellan, Cristiano Brocanello, Enrico Fiorin e Michele Tenan per i contributi grafico-editoriali.

Post correlati

Close
Entra in contatto con altri professionisti ICT, seguici su Facebook e Twitter: