giovedì, Ottobre 28, 2021

Attacchi informatici e data breach: i trend 2021

TWThttps://www.twt.it
TWT è una società attiva nel settore delle telecomunicazioni. Opera, dal 1995, nel mercato B2B. Forte di una costante evoluzione della propria infrastruttura, TWT si propone come interlocutore unico in grado di offrire soluzioni innovative, “chiavi in mano”, che migliorano costantemente il valore del business dei propri clienti: fibra e soluzioni dati ad alta velocità, servizi Voce, Unified Communication, Cloud, Server dedicati e virtuali e un Data Center tecnologicamente avanzato che garantisce massima scalabilità, affidabilità e sicurezza.

Alcuni dati e soluzioni per aumentare la cybersecurity aziendale

Il data breach (ovvero la perdita o compromissione dei dati) è una delle più recenti sfide e preoccupazioni delle aziende di qualsiasi settore, dimensione, fatturato e localizzazione.

In particolare nell’ultimo anno, si è registrato un aumento esponenziale del cybercrime mondiale. In Italia, addirittura del +50% nel 2021, rispetto all’anno precedente (secondo uno studio de Il Sole 24 Ore). Un dato preoccupante e in costante aumento, dovuto anche al costante sviluppo delle minacce virtuali (phishing, ransomware, malware, …) sempre più sofisticate e “intelligenti”, che vanno a intaccare aziende ancora non dotate di protezioni adeguate o che hanno adottato lo smart working in maniera errata.

I rischi sono sempre più concreti, anche in un Paese come l’Italia dove attualmente si registrano una media di 600 crimini informatici ogni giorno (fonte: Analisi dell’Unione Europea delle Cooperative UeCoop su dati Istat).

I virus e gli attacchi informatici più diffusi nel 2021

Alcune delle minacce più diffuse nel mondo e da cui tutelarsi sono:

  • Ransomware nascosti in finti aggiornamenti, particolari virus che crittografano i dati e richiedono un riscatto per decriptarli
  • Fleeceware, virus che addebitano continuamente delle somme di denaro agli utenti delle app
  • Criptojacking, malware che usano i dispositivi degli utenti per generare criptovalute
  • Adware, messaggi pubblicitari indesiderati che se cliccati installano un software malevolo sul proprio dispositivo
  • Phishing, email ingannevoli che, spesso emulando servizi o indirizzi mail noti all’utente, richiedono l’inserimento di dati personali e dati di accesso utili alla truffa (codici dei conti bancari, ad esempio)

I settori aziendali più colpiti dagli attacchi informatici

Secondo il Cyber ​​incident response update di Accenture, i settori aziendali più colpiti nel mondo dal cyber crimine sono:

  • Industria dei beni di consumo (21%)
  • Manifatturiero (16%)
  • Bancario (10%)
  • Viaggi e turismo (9%),
  • Assicurativo, Servizi energetici e delle Telecomunicazioni (6%)

Non mancano anche gli attacchi al settore pubblico e alla sanità: sotto attacco il 24% delle strutture sanitarie, secondo l’Università di Torino.

Conseguenze del data breach

Le conseguenze di un attacco informatico sono molto gravi per le aziende che non sono in grado di ripristinare i propri dati perduti. I principali danni che si possono subire sono:

  • Diminuzione o interruzione della produttività
  • Calo della reputazione del brand
  • Perdite economiche (oltre che per la diminuzione della produttività, per sanzioni, riscatti, furti)
  • Distruzione, perdita, modifica, divulgazione e consultazione di dati non autorizzati
  • Violazione delle normative a tutela dei dati (ad es. GDPR)

Soluzioni per la cybersecurity aziendale

Pagare il riscatto ai cybercriminali può sembrare una soluzione semplice, alle aziende che subiscono ricatti, ma sicuramente non è una soluzione affidabile, oltre ad essere dispendiosa.

Secondo uno studio di Sophos (La Vera Storia Del Ransomware 2021), solo l’8% delle aziende che pagano il riscatto recuperano tutti i dati, le altre non li recuperano affatto o solo parzialmente.

Esistono, inoltre, molti tipi di intrusione ai sistemi aziendali che non richiedono riscatti e data breach generati da semplici incidenti o negligenza degli operatori.

L’unica vera soluzione per salvaguardare i propri dati, quindi, consiste nell’adottare preventivamente dei servizi di cybersecurity evoluti, studiati appositamente per le imprese e aggiornati costantemente, che siano in grado di valutare le vulnerabilità, prevenire e contrastare anche le più moderne minacce informatiche. Ideali sono i servizi che proteggono la navigazione in Internet, la posta elettronica e tutti gli accessi ai sistemi aziendali, monitorando i sistemi continuativamente tramite Intelligenza Artificiale, l’ultima frontiera della sicurezza informatica. Servizi in grado anche di recuperare, una volta danneggiati o perduti, tutti i dati o almeno quelli più importanti.

Il servizio Data Protect di TWT integra tutte le più importanti soluzioni per la sicurezza informatica aziendale, proteggendo le aziende anche dai cyber attacchi più recenti e insidiosi. In particolare, Data Protect è in grado di proteggere i dati e i sistemi grazie al backup in cloud, la protezione continua dei dispositivi, la prevenzione da malware e ransomware ed il disaster recovery.

Altri servizi TWT, ideali per la protezione dei dati sono VPN e Firewall, sistemi avanzati per proteggere le trasmissioni dentro e fuori dalle aziende.

Ti interessa un approfondimento gratuito? Contattaci per saperne di più >>

Articoli correlati

Netwrix acquisisce PolicyPak ed estende la propria offerta con la sicurezza degli endpoint

Netwrix Corporation, fornitore di sicurezza informatica che semplifica la sicurezza dei dati, ha annunciato oggi l'acquisizione di PolicyPak, un produttore di software che aiuta le organizzazioni di...

Seguici!

4,587FansLike
2,185FollowersFollow

Noleggia una Tesla per il tuo evento IT!

Categorie